Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'effetto dei tagli sulle agevolazioni per la casa

Autore: Redazione

L'effetto della manovra economica sarà chiaro solo nei prossimi mesi. Qundo tutti i commi e i balzelli saranno entrati effettivamente in vigore, ci accorgeremo di cosa significa il pareggio di bilancio per l'Italia. Uno dei tempi più spinosi è quello delle agevolazioni sulla casa. Dai mutui agli affitti, passando per le ristrutturazioni, ecco cosa potrebbe succedere

Tutto dipende da una data e da alcune cifre. Se entro il 30 settembre 2013 il governo non riuscisse a raggiungere gli obiettivi di bilancio fissati con bruxelles, scatterebbe automatica l'ulteriore sforbiciata, con queste conseguenze

Irpef prima casa: revisione della deduzione con conseguente aumento delle tasse per 24 milioni di persone. Il risparmio della deduzione, che oggi è di circa 124 euro, scenderebbe a 100. 24 euro in meno, ossia da pagare

Ristrutturazioni: la detrazione oggi esistente, del 36%, potrebbe scendere al 34% nel 2013 e al 29% nel 2014

Mutuo: la deduzione sugli interessi pagati per il mutuo prima casa, oggi al 19%, potrebbe scendere al 15% nel 2014

Riqualificazione energetica: oggi la detrazione è pari al 55% e potrebbe scendere al 52% nel 2013 e al 44% nel 2014

Cedolare secca: oggi al 21%, salirebbe al 22% nel 2013 e al 25% nel 2014

Plusvalenze: oggi chi vende un immobile comprato nei precedenti 5 anni, paga un'imposta del 20% sulla plusvalenza. Potrebbe salire al 21% nel 2013 e al 24% nel 2014

 

Articolo visto su
Il sole 24 ore