Notizie su mercato immobiliare ed economia

Decreto sviluppo, tutte le novità sulla casa

Autore: Redazione

La bozza di decreto sviluppo su cui ha tanto discusso il governo, prevede alcune importanti novità sulla casa. Dall'aliquota agevolata per i lavoratori precari sull'acquisto della prima abitazione, alla riqualificazione energetica, ecco le novità del governo che interessano il settore immobiliare

Acquisto prima casa per i lavoratori precari:

Si prevede l'introduzione di un'aliquota agevolata all'1% per favorire l'acquisto della prima casa per tutti i lavoratori al di sotto dei 40 anni, che abbiano un contratto atipico. L'aliquota ribassata per l'acquisto dell'abitazione principale dovrebbe restare in vigore per 12 mesi

Vendita o permuta di immobili statali

È stata annunciata circa 40 volte, ma forse è la volta buona. Lo stato e i ministeri dovranno riorganizzare i propri spazi, liberare edifici e locali da mettere in vendita tramite procedure di valorizzazione e dismissione. Nel caso del ministero di giustizia la cessione, anche tramite permuta, serverà per aprire nuovi istituti penitenziari. Con queste dismissioni si spera dir icavare 25-30 miliardi

Vendita del patrimonio residenziale pubblico

Non solo palazzi e caserme, ma anche gli immobili residenziali potrebbero rientrare nella grande vendita del patrimonio statale. Il mercato potrebbe trovarsi presto affollato di abitazioni provenienti dalle dismissioni degli enti previdenziali, di case popolari e appartamenti vari adesso in mano alle amministrazioni

Risparmio energetico

Le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici saranno prorogate fino al 31 dicembre 2014, ma saranno rimodulate e scenderanno dal 55% fino al 41%. I pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria avrà una detrazione del 52% fino a 50mila euro, mentre porte, infissi e finestre avranno una detrazione 41% fino a 40mila euro

Notizie relazionate:

Il ministero della gioventú presenta le
Agevolazioni mutui giovani coppie

12 condoni e una strana norma sull'eredità

 

 

Articolo visto su
(Italia oggi)