Notizie su mercato immobiliare ed economia

Vivi a Terni? Calcola la tua Imu 2018

Fonte: silgeo (flickr cc)
Flickr/Creative commons
Autore: Redazione

Secondo quanto stabilito dal comune di Terni, l’aliquota Imu per l’abitazione principale e per le relative pertinenze (solo per i contribuenti proprietari di abitazioni censite nelle categorie A/1, A/8 e A/9) è allo 0,6% (6,0 per mille). L'aliquota ordinaria per tutti gli altri immobili è all’1,06% (10,6 per mille).

La rendita catastale da prendere in considerazione ai fini del calcolo è quella risultante al 1° gennaio 2018.

Per le abitazioni e relative pertinenze locate come abitazione con contratto stipulato ai sensi della legge 431/1998, l’imposta, determinata applicando l’aliquota ordinaria, è ridotta al 75%.

Per usufruire di tale agevolazione il soggetto passivo, qualora non avesse già provveduto a presentare l’apposito modello con copia integrale del contratto di locazione per gli anni precedenti, deve attestare il possesso dei suddetti requisiti nel modello di dichiarazione Imu o alternativamente presentare mediante il modello comunicazione riduzione Imu allegando la copia integrale del contratto di locazione.

Per le unità abitative e pertinenze concesse in uso gratuito a parenti di 1° grado in linea retta la base imponibile è ridotta del 50% a condizione che:

  • il comodatario utilizzi l’unità immobiliare come abitazione principale (residenza e dimora abituale propria e del nucleo familiare), purché non sia di categoria catastale A/1, A/8 e A/9;

  • il comodante possieda un solo immobile ad uso abitativo in Italia ad eccezione dell’immobile adibito a sua abitazione principale, purché non sia di categoria catastale A/1-A/8-A/9;

  • il comodante deve risiedere anagraficamente e dimorare abitualmente nello stesso comune ove è ubicato l’immobile concesso in comodato;

  • il contratto di comodato deve essere registrato e l’agevolazione decorre dalla data di stipula del contratto.

Per usufruire di tali agevolazioni il soggetto passivo deve attestare il possesso dei suddetti requisiti nel modello di dichiarazione Imu.

Si detraggono dall'imposta dovuta per l'abitazione principale e relative pertinenze 200 euro; la detrazione è rapportata al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione. Se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica.

Ottieni in un click il tuo calcolo Imu: inserisci la tua rendita catastale e l'aliquota corrispondente.

Come pagare l’Imu

Tutto quello che devi sapere sull’Imu