Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu-bankitalia: inizia il conto alla rovescia, si approva il decreto o si paga l'imposta

scade il termine dei 60 giorni per l'approvazione
Autore: Redazione

Scontro sul decreto imu-bankitalia, che contiene anche la norma relativa all'abolizione della seconda rata dell'imposta sulla prima casa. Scadono il 29 gennaio i sessanta giorni a disposizione del parlamento per la conversione del dl, ma in aula il clima è rovente. Qualora decadesse gli italiani si troverebbero costretti a mettere (di nuovo) mano al portafoglio

Il movimento 5 stelle ha presentato ordini del giorno a ripetizione per ostacolare la conversione del decreto. Un'azione mirata, soprattutto, ad impedire il via libera al nuovo assetto proprietario della banca d'Italia. L'ostruzionismo del movimento guidato da beppe grillo è stato criticato da più parti e in molti accusano il leader pentastellato di voler far pagare agli italiani la seconda rata dell'imu 2013

La presidente della camera, Laura boldrini, ha fatto sapere di non voler utilizzare la norma del regolamento della camera che consente di far cadere in blocco anche gli ordini del giorno per mettere a votazione un testo a prescindere dalla fase di discussione, garantendo di fatto la conversione del decreto. Ma ha anche sottolineato che non è possibile permettere che il decreto decada, "con la disastrosa conseguenza di costringere gli italiani a versare la seconda rata dell'imu sulla prima casa"

Ma su questo punto i rappresentanti del movimento cinque stelle - secondo i quali il presidente della repubblica Giorgio napolitano starebbe avallando sempre di più i giochi di potere della maggioranza - hanno risposto in modo chiaro, affermando: "non è vero che se non si approva il decreto si pagherà l'imu. Il parlamento può decidere di scorporare una parte del decreto e approvarlo". Qualsiasi ipotesi di scorporo, però, è stata ritenuta impraticabile

 

Articolo visto su
(Repubblica.it)