Notizie su mercato immobiliare ed economia

Locazioni, la guida aggiornata dell'agenzia delle entrate per chiarire qualsiasi dubbio sui contratti d'affitto (scarica pdf)

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Dopo la guida sulle ristrutturazioni e quella sulle agevolazioni fiscali per l'acquisto, ecco la guida aggiornata dell'agenzia delle entrate sulle locazioni. Un testo di 31 pagine per conoscere tutto sulla registrazione dei contratti di affitto, la scelta della cedolare secca e le detrazioni previste per gli inquilini

Registrazione del contratto

Entro 30 giorni dalla stipula del contratto, il conduttore o il locatore hanno l'obbligo di registrare il contratto d'affitto. Per farlo possono utilizzare i nuovi strumenti messi a disposizione dal fisco, come l'f24 elide, che a partire dal 1 febbraio di quest'anno va utilizzato per pagare con un unico modello, l'imposta di registro, tributi speciali e compensi, imposta di bollo, sanzioni e interessi. Ma anche rli, il nuovo software con cui è possibile, tra le altre cose, registare il contratto di locazione, comunicare eventuali proroghe o cessioni ed esercitare la proroga della cedolare secca

Opzione cedolare secca

Per il locatore alle prese con la scelta: cedolare secca, si o no? la guida offre un valido vademecum per scoprire quando e come si applica il regime alternativo di tassazione e una casistica con relative soluzione

Possono esercitare l'opzione della cedolare secca le persone fisiche titolari del diritto di proprietà o di diritto reale di godimento (come l'usufrutto), che non locano l'immobile nell'esercizio di attività di impresa o di arti e professioni. La cedolare sostituisce l'irpef e le relative addizionali, l'imposta di registro e di bollo sul contratto di locazione e sulle risoluzione e proroghe del contratto

Detrazioni inquilini

La guida esamina anche le diverse detrazioni a cui hanno diritto gli inquilini a seconda del reddito, in particolare

300 euro, se il reddito complessivo non supera 15.493, 71 euro

150 euro, se il reddito complessivo è superiore a 15.493, 71, ma non a 30.987,41 euro

Per importi superiori non spetta nessuna detrazione. È importante sottolineare che nella determinazione del reddito complessivo concorre anche quello dei fabbricati locati

Agevolazioni particolari sono state anche introdotte per i giovani di età compresa tra 20 e 30 anni e studenti universitari "fuori sede"

Scarica la guida completa