Notizie su mercato immobiliare ed economia

Legge di stabilità 2016: pensioni, ristrutturazioni, bonus famiglia, taglio Tasi e le altre misure previste

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il governo è già a lavoro sulla nuova legge di stabilità per il 2016 che conterrà misure molto attese come una parziale riforma delle pensioni, il taglio delle tasse sulla casa o la proroga del bonus casa. Ma vediamo quali sono le principali novità in cantiere

  • Tasse sulla casa - Come già annunciato da Renzi e confermato dal ministro Padoan la nuova manovrà conterrà il taglio della Tasi sulla prima casa, l'Imu agricola e quella sui materiali imbullonati. Costo totale della manovra: 4,5 miliardi
  • Bonus casa - Come anticipato dal Ministro Delrio, dopo il successo degli ultimi mesi, probabilmente ci sarà la proroga del bonus casa per la ristrutturazione e la riqualificazione energetica. Possibile ampliamento delle misure alla riqualificazione urbana, il settore pubblico e i giovani affittuari per l'acquisto dei mobili. Le detrazioni potrebbero essere modulate a seconda che gli interventi siano su singoli appartamenti o interi condomini
  • Bonus famiglia - dopo la perdita del bonus degli 80 euro (destinato a finanziare le pensioni dopo la sentenza della Consulta) dovrebbe arrivare un piano speciale per aiutare le famiglie: dagli assegni per i nido, ai bambini poveri al sostegno alla natalità
  • Interventi per le assunzioni - si studiano detrazioni biennali per le aziende che assumono nel 2016, annuali per il 2017 e dal 2018 tagli strutturali dei contributi previdenziali. Un piano particolare riguarderà il Mezzogiorno con sconti per donne, giovani e over 55 con detrazioni fino a 8.060 euro per ogni nuovo assunto
  • Imprese e Partite Iva - Un bonus investimenti destinato particolarmente alle imprese del Sud con un risparmio fiscale sugli acquisti in macchinari. Ci sarà il promesso intervento sul regime dei minimi 
  • Pensioni - Ê il capitolo più spinoso, ci sarà maggiore flessibilità in uscita, ma ancora non si sa come si otterrà e quanto costerà.
  • Le sentenze della Consulta - la legge di stabilità dovrà far fronte alle tre sentenze del Tribunale Costituzionale che hanno bocciato, rispettivamente la Robin Tax (700 milioni), la rivalutazione delle pensioni (costo 500 milioni) e il rinnovo dei contratti pubblici (1-1,5 miliardi)
  • Clausole di salvaguardia - Ê necessario disinnescare le clausole di salvaguardia che prevedono l'aumento dell'Iva, le accise sui carburanti e il taglio delle detrazioni fiscali.
  • Coperture - Le misure della legge di stabilità potrebbero avere un costo che oscilla tra i 25 e i 30 miliardi. Ma dove arriveranno le coperture? 4 miliardi dovrebbero arrivare da detrazioni, partecipate e immobili pubblici, 6 da sanità, ministeri, forniture. Mentre per il resto si punta alla maggiore flessibilità che dovrebbe concedere l'Europa.