Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu e Tasi per case inagibili e dimore storiche: riduzione del 50% della base imponibile

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

I possessori di case inagibili e dimore storiche potranno usufruire di uno sconto del 50% sulla base imponibile di Imu e Tasi.

Nonostante nella normativa non sia presente una disposizione ad hoc che riconosca il beneficio fiscale per la Tasi, la tesi ufficiale del ministero è che avendo le due imposte la stessa modalità di calcolo, anche la riduzione della base imponibile è la stessa. Proprio per questa ragione, i proprietari di un immobile inabitabile o di interesse storico-artistico dovranno calcolare il tributo sul 50% della base imponibile.

Ma chi deve accertare l'inagibilità?

Ad accertare l'inagibilità e l'inabilità dell'immobile deve essere l'ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che è tenuto a presentare l'idonea documentazione o una dichiarazione sostituitiva (secondo il principio di collaborazione e buona fede, che deve improntare i rapporti tra amministrazione finanziaria e contribuente. L'agevolazione è limitata al periodo dell'anno durante il quale sussiste lo stato di precarietà dell'immobile.