Notizie su mercato immobiliare ed economia

Nessun rinvio per le liquidazioni periodiche Iva

Autore: Redazione

Niente rinvio al primo ottobre per le liquidazioni periodiche Iva, per cui la scadenza resta fissata al 17 settembre. O almeno è quello che sembra, in attesa che l’Agenzia delle Entrate intervenga ufficialmente per spazzare via ogni dubbio.

E i dubbi sono sorti per come è formulato il comma 932 dell’articolo 1 della legge di bilancio 2018, che sposta l’adempimento relativo allo Spesometro dal 16 al 30 settembre.

“Al fine di evitare la sovrapposizione di adempimenti per gli anni in cui si applicano le disposizioni di cui all’articolo 21 del decreto-legge 78/2010, il termine del 16 settembre è spostato al 30 settembre”.

In sostanza, il legislatore rinvia lo Spesometro per evitare la sovrapposizione. Tuttavia non specifica se lo slittamento al 30 settembre riguarda anche le liquidazioni periodiche (Lipe) Iva. Anche se, a ben guardare, l’interpretazione letterale della norma sembra riferirsi solo alla data di scadenza che riguarda lo Spesometro.

In ogni caso, secondo quanto anticipato da Italia Oggi, l'Agenzia delle Entrate starebbe per diramare un comunicato interpretativo per rispondere alle richieste di chiarimento dei professionisti. Confermando, con ogni probabilità, la data del 17 settembre quale termine per l’adempimento.