Notizie su mercato immobiliare ed economia

Approvazione Decreto Sostegni bis, dagli stagionali alla prima casa: tutte le misure

Pixabay
Pixabay
Autore: Redazione

Il decreto Sostegni bis, o Decreto Imprese, Lavoro e Professioni ha ottenuto l'approvazione  dal Consiglio dei Ministri di Draghi. In attesa della sua entrata in vigore, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, vediamo quali sono le ultime novità del testo del dl Sostegni bis, rispetto alla bozza circolata, che riguardano i bonus, gli stagionali, i mutui prima casa, le partite Iva e il bonus vacanze

Conferenza stampa Draghi sul nuovo decreto

Nel corso della conferenza stampa, il premier Mario Draghi ha presentato il decreto Sostegni bis come "Un decreto in parte diverso dal passato, perché guarda al futuro, guarda al Paese che si riapre, ma allo stesso tempo non lascia indietro nessuno. Assiste, aiuta". I

Il dl Sostegno bis, o decreto per le imprese, il lavoro, le professioni, vale circa 40 miliardi, di cui 17 vanno a imprese e professioni, 9 alle imprese per aiuti sul credito, 4 ai lavoratori e alle fasce in difficoltà". 

Fondo perduto partite Iva

Per quanto riguarda le misure per le partite Iva, viene confermato il meccanismo a due tempi per i contributi a fondo perduto. Nel primo tempo la replica dei contenuti automatici sulla base della perdita di almeno il 30% del fatturato tra il 2020 e il 2019. Il secondo un fondo di quattro miliardi. che garantisca un conguaglio di fine anno sulla base dei risultati di esercizio.

Sospensione delle cartelle fiscali nel decreto sostegni bis, o decreto lavoro, imprese e professioni, fino al 30 giugno, ovvero di un mese rispetto al precedente limite del 31 maggio.

Stagionali

Per i lavoratori stagionali, dello spettacolo e collaboratori sportivi viene riconosciuta un'indennità una tantum di 1600 euro nel dl stagioni bis.  Si introduce una indennità una tantum per i lavoratori del settore agricolo a tempo determinato e per i pescatori. Per i lavoratori stagionali dello spettacolo e i collaboratori sportivi che ne abbiano già usufruito è prevista una ulteriore indennità, che potrà essere richiesta anche da ulteriori categorie di lavoratori degli stessi settori.

Bonus Tari nel decreto Sostegni bis.

Viene istituito un fondo con una dotazione di 600 ilioni di euro per l'anno 2021, per permettere ai comuni di ridurre la Tari.

Licenziamenti

Proroga del blocco dei licenziamenti: per le aziende che chiedono la cassa covid entro fine giugno il blocco dei licenziamenti è prorogato al 28 agosto. Dal primo luglio, inoltre, le aziende che utilizzano la cassa ordinaria non dovranno pagare le addizionali se non licenziano.

Bonus nel decreto sostegni bis

Viene istituito un fondo di 500 milioni per i Comuni per i bonus spesa alimentari e per il pagamento dei canoni di locazione e delle bollette elettriche delle famiglie che vertono in condizioni di difficoltà

Città d'arte

Istituto un fondo per l'erogazione di contributi in favore delle città d'arte per i comuni classificati dall'Istat a vocazione culturarle, storica, artistica e paesaggistica. 

Fondo per attività chiuse

È istituito un "Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse" con una dotazione di 100 milioni di euro per l'anno 2021 per quelle attività chiuse per effetto dei decreti anti covid per un periodo complessivo di almeno quattro mesi a partire dal 1º gennaio 2021.

Prima casa

Agevolazioni per l'acquisto della prima casa per i giovani, sia in forma di esonero delle tasse sull'acquisto (imposta sostituitiva su bollo e ipoteche) per gli isee fino a 40mila euro, sia per la priorità di accesso per gli under 36 con Isee al mutuo con garanzia della quota capitale fino all'80%.

Turismo e bonus vacanze

Fondi raddoppiati per il turismo. Risorse per la montagna, gli operatori, le città d'arte, gli stagionali, le agevolazioni contributive, il credito d'imposta per i canoni di locazione. Confermata anche l'estensione del bonus vacanze al 2022, bonus che si potrà usare anche nelle agenzie di viaggio e i tour operator

Cassa integrazione nel decreto sostegni bis

Le aziende che hanno subito un calo del fatturato del 50% rispetto al primo semestre del 1019 possono presentare domanda per la cassa integrazione straordinaria per un massimo di 26 settimane. La riduzione media oraria non può essere superiore all'80%

Reddito di emergenza (Rem)

Entro il 31 luglio 2021 si potrà presentare domanda per altre quattro mensilità del reddito di emergenza, per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2021. La quota per ogni mensilità va dai 400 agli 800 euro. 

Misure lavoro decreto sostegni bis

Tra le misure a sostegno del lavoro del decreto sostegni bis troviamo anche

  • il blocco della riduzione della NASPI;
  • l'estensione al 2021 del contratto di espansione per le imprese con almeno 100 dipendenti e nuove risorse per i contratti di solidarietà;
  • l'introduzione del contratto di rioccupazione, volto a incentivare l'inserimento dei lavoratori disoccupati nel mondo del lavoro
  • l'istituzione di un fondo da 500milioni di euro per l'adozione di misure urgenti a sostegno delle famigli vulnerabili

 

Stanziamenti per la cultura

Vengono stanziati 500 milioni di euro per la cultura per misure che vanno dalle indennità per i lavoratori dello spettacolo al rifinanziamento del fondo di emergenza spettacolo, cinema e audiovisivo, del fondo emergenza per le istituzioni culturali, del fondo per il funzionamento dei musei statali, alle misure di sostegno per lo spettacolo viaggiante

Credito d'imposta canoni di locazione non abitativo 

Viene introdotto un credito d'imposta per i canoni di locazione ad affitto di immobili ad uso non abitativo per i mesi da gennaio a maggio 2021. Per le imprese del settore alberghiero e turistico, agenzie di viaggio e tour operator la misura è estesa fino a luglio 2021.