Notizie su mercato immobiliare ed economia

Agevolazioni Tari 2021, le novità in arrivo

Manfred Richter da Pixabay
Manfred Richter da Pixabay
Autore: Redazione

Il prossimo 30 giugno è fissato il termine entro cui i Comuni sono chiamati a deliberare le agevolazioni Tari 2021. In attesa che sia confermata una proroga per questa scadenza, vediamo le novità in arrivo.

L’Anci, infatti, ha fornito chiarimenti in merito alle agevolazioni Tari non domestiche 2021 e ai termini per le deliberazioni da parte dei Comuni. In particolare, riguardo gli ulteriori e distinti fondi con la finalizzazione specifica del finanziamento di agevolazioni a favore delle utenze non domestiche Tari per il 2021.

Il dispositivo di utilizzo biennale delle risorse e del vincolo complessivo, ai fini della certificazione, dell’impiego della quota agevolazioni Tari del “fondone” 2020, permette di utilizzare eventuali importi non utilizzati della quota agevolazioni Tari 2020 anche per le agevolazioni 2021

Inoltre, le “categorie economiche interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell'esercizio delle rispettive attività” che accedono alle agevolazioni Tari 2021 possono anche essere delle imprese le cui “restrizioni” siano state imposte non per l’effetto diretto delle disposizioni di sicurezza sanitaria ma siano comunque collegate allo stato di cose dovuto dall’emergenza covid.

Vengono infatti assimilate alla dicitura di “restrizioni nell’esercizio delle rispettive attività” anche quelle imprese protagoniste di quelle condizioni di rilevante calo dell’attività e del relativo fatturato evidentemente connesse con l’emergenza sanitaria, anche in assenza di dirette disposizioni restrittive. 

Etichette
Tari