Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il mattone italiano sempre più interessante per gli investitori cinesi: Milano, Roma e Venezia le piazze più ambite

Autore: Annastella Palasciano

Investimenti immobiliari cinesi nell'area del Mediterraneo Il mattone italiano, complice anche la continua discesa dei prezzi delle case, sta diventando sempre più attraente per gli investitori cinesi. A dirlo è un report del portale immobiliare cinese Juwai che ha registrato un aumento del 223% nelle intenzioni di acquisto degli investitori del Paese orientale rispetto allo scorso anno.

Gli investimenti cinesi nel mattone italiano

Il report analizza l'evoluzione delle intenzioni di acquisto degli investitori cinesi nei Paesi del Mediterraneo. In Italia l'interesse dei compratori è cresciuto rapidamente nel corso dell'ultimo anno. Le intenzioni di acquisto, secondo il portale Juwai, hanno infatti segnato il 223% in più rispetto al 2014 e un aumento del 43% rispetto al primo trimestre del 2015.

A suscitare l'interesse degli investitori è sicuramente la caduta dei prezzi delle case. Il valore medio degli immobili acquistati è infatti di 893,926 dollari, appena al di sopra della media dello scorso trimestre, ma significatamente inferiore a 1,102 milione di dollari dello scorso anno. 

Dati sugli investimenti immobiliari cinesi in Italia

Le piazze più ambite sono le grandi città, in primis Milano, seguita da Roma e Venezia. Tra i Paesi analizzati nel report (Cipro, Grecia, Portogallo e Spagna), il nostro è il solo dove non viene offerta una golden visa, ovvero il permesso di residenza, a chi acquista un immobile di un determinato prezzo.

Nonostante ciò, in Italia risiede il numero maggiore di cittadini cinesi e i rapporti commerciali tra i due Paesi si sono accresciuti notevolmente. Non a caso, l'economia del Belpaese ha beneficiato di 3,84 miliardi di dollari di investimenti cinesi.

Secondo Fernando Encinar, cofondatore di idealista, "la presenza degli investitori cinesi in Italia si è consolidata a partire dal 2011 con l'adozione di un programma per attrarre gli investimenti del gigante asiatico". "Gli investitori cinesi - continua Encinar - non sono interessati ad un'unica tipologia immobiliare, ma possono investire sia nel centro delle grandi città che in ville di lusso nelle aeree circostanti".

"Gli utenti cinesi di idealista - aggiunge Fernando Encinar - hanno un interesse speciale per le città di Milano e Roma. Cercano proprietà a prezzi accessibili, con 2-3 camere, situate nei pressi di scuole e università per dare la possibilità ai figli di studiare".

La situazione nei Paesi del Mediterraneo

Analogamente a quanto avviene in italia, secondo il report, è la drammatica caduta dei prezzi delle case la ragione principale alla base del rinnovato interesse del gigante asiatico verso i Paesi del Mediterraneo. A ciò si aggiungono l'accresciuta ricchezza dei cittadini cinesi e, in quasi tutti i Paesi analizzati a eccezione del nostro, i programmi che offrono la residenza a chi compra casa.

Ad attrarre i cittadini cinesi è anche lo stile di vita mediterraneo e la possibilità di acquistare dimore di lusso a un prezzo più contenuto rispetto a quello di altri mercati, come il britannico. Nonostante l'accresciuto interesse, però, Cipro, Spagna, Grecia, Italia e Portogallo non sono le mete preferite dagli investitori cinesi. Mercati come Stati Uniti, Australia, Canada, Regno Unito o Nuova Zelanda continuano ad essere i mercati internazionali preferiti.

Investimenti immobiliari cinesi nei paesi del Mediterraneo - Grafico

Ricevi la nostra selezione di notizie sulla tua e-mail