Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mercato immobiliare globale, previsioni e trend secondo Nuveen

Le prospettive globali sul real estate di Nuveen

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Gli investitori in real estate rimangono fiduciosi che gli effetti negativi sul settore legati alla pandemia saranno solo di breve durata e si orientano principalmente su Paesi quali Germania e Cina e su settori quali gli asset alternativi. Le prospettive globali sul real estate di Nuveen.

Nuveen
Nuveen
Dal punto di vista geografico, questi sono i principali trend Europa e Usa:

Europa

  • Nonostante i lockdown, i grandi mercati europei sono rimasti attivi sul fronte degli investimenti. I mercati domestici, quali Germania, Svezia o Francia, stanno reagendo meglio dei mercati internazionali quali Polonia o Regno Unito.
  • L'ampio sostegno da parte dei governi, la politica accomodante della banca centrale e la tolleranza degli enti finanziatori hanno alleggerito la pressione sugli investitori del real estate nei settori retail e alberghiero più in sofferenza. Il giorno della “resa dei conti”, cioè della vendita forzata, è rimandato a molto più avanti nel corso dell’anno.
  • Il settore della logistica è fiorente, con una forte domanda di spazi e investitori che puntano a una maggiore esposizione. Gli affitti e i prezzi dovrebbero salire nel corso dell'anno.
  • I mercati dei prestiti si mantengono aperti, ma il pricing e la liquidità non hanno lo stesso andamento e i settori che non sono tra i favoriti sono trattati in modo molto differente dagli altri.
  • Con lo spostamento obbligato delle attività online, il prop-tech, considerato in precedenza un segmento di importanza secondaria, sta diventando più popolare tra i proprietari e gli altri attori dell’industria immobiliare.

Stati Uniti

  • Secondo le previsioni, nei prossimi cinque anni i mercati della Sun Belt registreranno la crescita demografica maggiore.
  • L'ondata demografica dei millennial, coloro che raggiungeranno i trenta e i quarant'anni nei prossimi 10 anni, sosterrà la domanda futura nei settori residenziali alternativi.
  • La domanda di abitazioni unifamiliari e l’attività edilizia correlata,spingeranno la domanda di magazzini nel prossimo decennio, perché chi si occupa di edilizia e di materiali da costruzione avrà bisogno di affittare spazi per lo stoccaggio.
  • Una quota crescente di giovani adulti vive ancora con la famiglia d’origine e sono di fatto tagliati fuori dal mercato degli affitti. Tuttavia, questo trend non è necessariamente destinato a durare e questa fascia della popolazione potrà rappresentare un grande bacino non esplorato di potenziali affittuari.
  • Gli studi medici altamente specializzati e le residenze per anziani più moderne sono gli asset meglio posizionati per future performance positive nel settore del real estate con focus health.

I trend che guideranno il real estate globale

I trend di breve termine che guideranno il settore immobiliare globale, secondo Nuveen, sono i seguenti:

Nel breve termine:

  • I finanziatori continuano a mostrare un atteggiamento indulgente nei confronti dei debitori nel settore immobiliare, perché sono convinti che gli effetti della pandemia saranno nella maggior parte dei casi temporanei
  • I mercati domestici stanno reagendo bene, i flussi di capitale sono invece meno agli  livello internazionale a causa delle restrizioni sugli spostamenti
  • L'aspettativa di incremento dell’inflazione e l'impennata dei rendimenti di lungo termine indicano un miglioramento delle prospettive di crescita e sosterranno un forte interesse per gli investimenti

Nel lungo termine:

Evoluzione verso il real estate alternativo

  • Dimensioni più ridotte: difficoltà nel puntare a metrature maggiori
  • Gli operatori rivestono un ruolo più importante: saper identificare gli asset best in class è fondamentale
  • Conoscere i megatrend globali – gli spostamenti demografici, la transizione verso un’economia a basso impatto ambientale e le innovazioni in ambito tecnologico – sarà imprescindibile per identificare i segmenti del real estate alternativo che sapranno registrare le performance migliori

Fattori ESG 

  • La transizione verso immobili a impatto zero è in corso e in alcuni settori inizierà a evidenziarsi il cosiddetto ‘brown discount’ – sarà probabilmente guidata dal segmento degli uffici nei mercati europei più importanti, quali Londra e Amsterdam
  • Normative come la SFDR (Sustainable Finance Disclosure Regulation) dell’Unione Europea e la regolamentazione di New York sulle emissioni porteranno a intraprendere ulteriori azioni e ad una maggiore trasparenza
  • Crescente attenzione per il valore sociale degli immobili: emergeranno opportunità dalla riqualificazione di tipologie immobiliari scarsamente utilizzate per offrire qualcosa di più interessante per le comunità locali

Maggiore flessibilità per il lavoro in ufficio e da remoto

  • C’è una grande richiesta di immobili ‘smart’ ben connessi, a supporto di modelli di lavoro ibridi
  • Gli edifici ad uso uffici dovranno avere un effetto positivo sul benessere personale
  • Il cambiamento dei modelli di lavoro e le nuove modalità di trasporto avranno un impatto fondamentale nel definire lo sviluppo delle città