Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il decreto di agosto introduce il bonus assunzioni per il 2020

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il governo, con il decreto di agosto tutt’ora in cantiere, dovrebbe introdurre sgravi fiscali per i datori di lavoro che aumentano l’organico della propria azienda. Vediamo cosa prevede la bozza del testo del bonus assunzioni 2020.

Dopo la cassa integrazione straordinaria e il blocco dei licenziamenti, l’esecutivo con il bonus assunzioni vuole dare una spinta alla ripresa dell’occupazione per contrastare gli effetti economici della crisi scatenata dall’emergenza coronavirus. Le misure introdotte dal recente decreto rilancio verranno infatti affiancate da nuovi interventi.

E proprio in materia di lavoro, uno dei più importanti è il bonus assunzioni che, fino al 31 dicembre 2020, vuole incentivare un aumento dell’occupazione tramite sgravi fiscali ai datori di lavoro. Nel dettaglio, la bozza del decreto di agosto prevedrebbe un esonero dal versamento dei contributi alle aziende che riportano i propri lavoratori in attività, dopo aver fruito della cassa integrazione a maggio e giugno. La misura avrebbe durata di 4 mesi e commisurata alle ore di Cig fruite.

Ma la parte più importante del bonus assunzione stabilirebbe addirittura lo sconto totale sui contributi per i datori che assumono nuovi impiegati a tempo indeterminato entro 31 dicembre 2020. Per fruire degli sgravi fiscali, l’assunzione deve aumentare il numero totale di occupati dell’azienda rispetto ai 12 mesi precedenti.

Il bonus assunzioni, inoltre, dovrebbe essere cumulabile con altre misure, sgravi ed esoneri fiscali già previsti o introdotti con i decreti legge di contrasto alla crisi dovuta al coronavirus.