Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mutui, Abi: “Su le erogazioni per l’acquisto di immobili, ma per il 27,7% sono surroghe”

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Prosegue il positivo andamento dei mutui. Secondo quanto fatto sapere dall’Abi (l’associazione delle banche italiane), nei primi sette mesi del 2015 le nuove erogazioni per l’acquisto di immobili hanno registrato un incremento annuo dell’82,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Come evidenziato dall’associazione delle banche, dopo tre anni torna a essere positiva l’offerta di credito da parte degli istituti di credito.

Surroghe e tassi di interesse

L’Abi ha quindi evidenziato il fatto che l’incidenza delle surroghe sul totale dei nuovi finanziamenti è pari a circa il 27,7%. Questo vuol dire che il boom dei mutui registrato è strettamento legato alle surroghe, che rappresentano quasi un terzo del totale. L’associazione delle banche ha poi sottolineato che tra i principali incentivi alla richiesta di mutui ci sono i bassi tassi di interesse, i quali determinano tra l’altro un aumento delle richieste di mutui a tasso fisso rispetto a quelli a tasso variabile.

Le sofferenze

Un dato poco incoraggiante arriva sul fronte delle sofferenze bancarie. A tal proposito, l’Abi ha fatto sapere che a luglio, in seguito al perdurare della crisi e dei suoi effetti, la rischiosità dei prestiti in Italia è ulteriormente cresciuta, le sofferenze lorde sono risultate pari ad oltre 197 miliardi, rispetto ai 195,8 miliardi di giugno 2015, segnando un nuovo record storico.