Notizie su mercato immobiliare ed economia

Airbnb raccoglie un miliardo di dollari in piena crisi del coronavirus

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il gigante del private equity Silver Lake e la società di investimento Sixt Street Partners hanno immesso fondi per il valore di un miliardo di dollari nella piattaforma di affitti brevi online Airbnb. Una raccolta pensando già al post-coronavirus, in un momento in cui l'emergenza ha assestato un colpo durissimo al settore.

Il finanziamento si gioca su un misto di debito ed equity e servirà, come ha reso noto Airbnb in una nota, "per investire nel lungo termine". L'ipo della società, uno dei più attesi a Wall Street, è rimasto congelato per la crisi del coronavirus, mentre le prenotazioni sul portale sono cadute del 90% nei mercati più colpiti (secondo dati di AirDNA una piattaforma che analizza le tendenze del mercato turistico)

Per cercare di minimizzare le perdite e la caduta dell'offerta, la società ha ritirato la sua campagna di marketing per cercare di risparmiare 800 milioni di dollari (circa 740 milioni di euro). Inoltre gli alti direttivi di Airbnb hanno fatto sapere che useranno 250 milioni di dollari per rimborsare parte del denaro perso dai proprietari che affittano le loro case sulla piattaforma e che hanno dovuto restituire la caparra delle prenotazioni cancellate a causa del covid-19.

Altre compagnie di viaggio sono state duramente colpite dall'impatto del coronavirus, come Expedia e Booking Holdings, che hanno visto diminuire le loro azioni durante l'ultimo mese del 40% e del 17% rispettivamente.