Notizie su mercato immobiliare ed economia

La società immobiliare tedesca Vonovia migliora l'offerta per salvare l'OPA su Deutsche Wohnen

Vonovia
Vonovia
Autore: Redazione

La società immobiliare tedesca Vonovia, la più grande d'Europa, ha confermato un accordo per lanciare una nuova OPA su Deutsche Wohnen dal valore di poco più di 19 miliardi di euro, dopo aver annullato la settimana scorsa una prima proposta di 18 miliardi.

La nuova proposta di Vonovia deve ancora ricevere il via libera dal supervisore finanziario tedesco BaFin, poiché le normative tedesche impediscono a un acquirente di lanciare una nuova offerta di acquisto durante l'anno a meno che non ci sia il consenso della società oggetto dell'offerta e che BaFin rimuova il periodo di blocco.

"La decisione di concedere l'esenzione dal periodo di blocco è a discrezione di BaFin ed è prevista per la prossima settimana", ha affermato la società immobiliare tedesca, rilevando che le parti hanno fissato una soglia minima di accettazione del 50%.

Vonovia ha annunciato la scorsa settimana l'annullamento di una prima offerta pubblica di acquisto su Deutsche Wohnen, che ha valutato la società in circa 18 miliardi di euro, dopo non aver raggiunto la soglia di supporto del 50% quando si è chiuso il termine per aderire alla sua proposta.

Secondo i termini della prima transazione, Vonovia avrebbe pagato 52 euro in contanti per ogni azione Deutsche Wohnen, oltre a consentire ai suoi azionisti di incassare il dividendo previsto di 1,03 euro, che porterebbe la remunerazione a 53,03 euro e a oltre 19 miliardi l'importo dell'operazione.