Notizie su mercato immobiliare ed economia

Nonostante la Brexit, gli investitori non perdono l’interesse per Londra: un fondo cinese ha acquistato la “grattugia”

Creative commons
Creative commons
Autore: Redazione

Tra i dubbi e le trattative per l’uscita del Regno Unito dall’Ue, i grandi fondi di investimento approfittano delle opportunità. Il fondo immobiliare di Hong Kong, CC Land, ha acquistato per 1.150 miliardi di sterline, circa 1.340 milioni di euro, il Leadenhall Building, l’edificio più alto della City e il quarto grattacielo di Londra con 224 metri, meglio conosciuto come “la grattugia”. E’ stato il secondo più grande acquisto nella storia di un edificio nella capitale britannica.

L’effetto Brexit, la perdita di affari e investimenti nel Regno Unito, non sembrano colpire i fondi internazionali, almeno da quando lo scorso autunno sono iniziati i negoziati tra l’Ue e il governo di Theresa May.

Gli investitori di tutto il mondo stanno approfittando della debolezza della sterlina per scommettere su Londra. L’ultima acquisizione è stata storica. Il fondo immobiliare cinese CC Land, con sede a Hong Kong, ha pagato 1.150 milioni di sterline, circa 1.340 milioni di euro, per il Leadenhall Building, noto come la “grattugia”, fino ad ora di proprietà di British Land e Oxford Properties, il comparto immobiliare del fondo pensione canadese.

Questa vendita è la seconda più costosa della storia nel Regno Unito dal 2014, quando il fondo sovrano del Qatar ha acquistato la torre di HSBC per 1.175 milioni di sterline.

L’edificio meglio conosciuto come “Cheesegraterde” è caratterizzato da 46 piani e 224 metri, è il quarto più alto di Londra e ha una superficie di circa 56.390 m2 sviluppati in uffici e locali commerciali. Progettato dagli architetti Roger Stirk + Partner genera un fatturato annuo di 40,2 miliardi di sterline.