Notizie su mercato immobiliare ed economia

La triste e difficile vita a 5.100 metri di altezza: ecco la Rinconada, la città più alta del pianeta

Renderas Business / Gustavo Moure
Renderas Business / Gustavo Moure
Autore: Redazione

Un anticho insediamento minerario nelle Ande peruviane si è trasformato, con il trascorrere degli anni, nella città del pianeta ubicata a una maggiore altezza. La vita nella Rinconada (Perù) trascorre a più di di 5100 metri di altezza. Tra il 2001 e il 2008 la popolazione è cresciuta di appena un centinaio di abitanti da uno stabilimento minerario a una città rurale di più di 35.000. La ragione: si è scoperto oro, e inoltre, in questi anni il metallo prezioso ha un aumentato di quasi il 300% il suo valore.

Le condizoni di vita nella Rinconada sono tutt'altro che semplici. La Rinconada sembra poco più di un gigantesco quartiere di capanne. Nonostante la sua vicinanza con la linea dell'Ecuador, la temperatura media registrata è solo di 1,2 gradi centigradi. Inoltre non ci sono strade asfaltate e servizi di base come acquedotti per l'acqua potabile o fogne. Gli uomini vanno nelle miniere, mentre le donne si dedicano alla vendita o cercare resti del metallo prezioso tra le rocche.

Senza dubbio il problema della Rinconada è la salute: l'uso indiscriminato del mercurio ha contaminato l'acqua, l'aria e persino la neve. Visto che non si tratta di una miniera controllata per una grande impresa, ma una specie di città nata dalla febbre dell'oro, non ci son leggi né misure di sicurezza e la maggior parte dell'ora che si ricava dalla roccia è venduto nel mercato nero.