Notizie su mercato immobiliare ed economia

La Brexit ribassa i prezzi delle case nei quartieri più cari di Londra

Vie di Kensington & Chelsea  / Wikimedia commons
Vie di Kensington & Chelsea / Wikimedia commons
Autore: Redazione

A causa della Brexit il mercato immobiliare londinese vive dei momenti convulsi. L'incertezza politica ha allarmato gli investitori, che non sono più sicuri di scommettere su un mercato sommerso nell'instabilità e con un futuro incerto.

In ogni caso ci potrebbero essere importanti opportunità "Molti stiamo aspettando che il mercato registri ulteriori ribassi", ammette un investitore. Se ai ribassi del mercato si unisce anche la caduta della sterlina che da maggio 2016 ha perso circa il 20% rispetto al dollaro e all'euro, le opportunità possono essere molto interessanti.

Oltre all'instabilità politica, anche le nuove tasse hanno reso più caro il prezzo delle operazioni e hanno spaventato molti investitori. Un esempio sono i dati a disposizione dell'agenzia immobiliare Your Move, secondo la quale le case più care di Kensington & Chelsea y Westminster, due dei quartieri più cari della città, hanno registrato flessioni di 500mila sterline (600mila euro) nell'ultimo anno. Il prezzo medio in queste zone ha superato i 2,3 milioni di sterline.

Caduta del 9% nei 10 quartieri più cari

Nei 10 quartieri più cari della capitale, il prezzo delle case è caduto almeno un 9%, soprattutto per le case più care. Nel resto del Paese, i prezzi si mantengono quasi stabili. In Inghilterra e Galles sono cresciuti uno 0,6% durante lo scorso anno, però se si considera anche l'inflazione (all'incirca del 2%), i prezzi in realtà stanno cadendo.

Dall'altra parte, gli analisti considerano che quest'anno sarà grigio per il settore a Londra e nel resto del Paese, anche se ritengono che nel 2020 si potrebbe vivere una leggera ripresa. La settimana scorsa, uno studio del Royal Institution of Chartered Suveryors ha assicurato che il prezzo delle case sta cadendo al ritmo più veloce degli ultimi sei anni e che le previsioni sono le più deboli degli ultimi due decenni. La principale ragione di questo panorama è la mancanza di chiarezza rispetto all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione.