Notizie su mercato immobiliare ed economia

Roma, New York, Londra e Madrid deserte: gli scatti che anticiparono l'emergenza sanitaria

Il lavoro del fotografo spagnolo Ignacio Pereira

Ignacio Pereira
Ignacio Pereira
Autore: Redazione

Il fotografo spagnolo Ignacio Pereira ha lavorato per anni su una particolare serie di immagini di diverse città del pianeta in cui le sue strade e luoghi emblematici apparivano completamente vuoti. Quello che una volta era semplice fantasia è diventato realtà: Roma, Londra, New York e Madrid  come non le abbiamo mai viste prima dell'emergenza coronavirus.

Luoghi emblematici come la Puerta del Sol , la Gran Vía, Buckingham Palace, la Fontana di Trevi o Times Square perdono il loro solito trambusto e sembrano deserti o quasi deserti. In ogni fotografia c'è una persona misteriosa che cammina da sola per le strade vuote.

Per Ignacio Pereira "il progetto si è evoluto dal suo inizio nel 2016. A quel tempo il mio obiettivo era creare spazi irreali che riflettessero la solitudine dell'individuo nell'ambiente urbano, in cui possiamo essere circondati da persone e allo stesso tempo essere molto soli. Con la crisi del coronavirus, quel mondo distopico che si è avverato e le mie foto riflettono una realtà riconoscibile, in cui le persone ci sono ma non sono visibili. In questo momento, il vuoto rappresenta per me la solidarietà dei cittadini, confinati nelle loro case forzatamente per superare questa crisi contro un nemico invisibile".