Notizie su mercato immobiliare ed economia

Una casa a Londra in stile vittoriano che nasconde interni suggestivi e colorati

Google Street View
Google Street View
Autore: Vicent Selva (collaboratore di idealista news)

L'architettura vittoriana si distingue per la sua serietà e sobrietà. Basta visitare Londra per scoprire che fantasia e creatività non sono l'elemento più caratteristico di questo tipico stile inglese. Ecco perché la ristrutturazione di una parte di questa casa londinese è così sorprendente.

Il progetto Mo-tel House, sviluppato da Office S&M, ha previsto la ristrutturazione del piano terra di una casa situata nel quartiere londinese di Islington. L'obiettivo della ristrutturazione era costruire uno spazio creativo e divertente.

"Mo-tel House è una riqualificazione del piano terra di una casa vittoriana a Islington, Londra, per una giovane famiglia di quattro persone. Il nome Mo-tel House indica l'aspirazione dei clienti per la loro casa: una fuga gioiosa, luminosa e colorata dalla grigia Londra. Insieme a un report per trasformare l'area precedentemente umida, buia e stretta e rimetterla in uso, Office S&M è stata invitata a creare uno spazio pieno di sorprese e delizie per ogni membro della famiglia", sottolineano sul loro sito web.

Uno dei principi su cui si basa il progetto è il riutilizzo dei materiali, ma in modo molto particolare e innovativo. "Il cliente, Tamsin Chislett, è un co-fondatore di Onloan, un servizio online basato sul prestare la moda piuttosto che sul consumarla. Queste idee di prestito e riutilizzo sono state realizzate nel progetto e ogni materiale è stato preso in prestito, riutilizzato e riformulato per un nuovo scopo", sottolineano. Per realizzare questa idea, sono stati utilizzati articoli vari, come vecchie bottiglie del latte e taglieri per i mobili del bagno; trucioli di marmo avanzati per i piani cucina; mattoni frantumati per lampade a sospensione in ceramica.

La ristrutturazione di questa casa a schiera è iniziata con l'apertura dello spazio buio e stretto al livello di ingresso della casa. La rimozione della parete divisoria interna ha consentito alla luce di entrare nel soggiorno dai prospetti anteriore e posteriore e ha consentito anche un cambio di design. La cucina è stata spostata nella parte anteriore dell'edificio e una zona pranzo e salotto è stata inserita nella parte posteriore.

La multifunzionalità dei mobili è un'altra delle caratteristiche. Ognuno di essi è stato progettato per svolgere più di una funzione. Una panca con baldacchino rosa e blu funge da sedile da pranzo, accogliente angolo lettura, ripostiglio e armadietto per mostrare le curiosità raccolte durante i viaggi di famiglia.

In cucina, un volume azzurro con un piano arrotondato forma una dispensa e funge da ancoraggio visivo per i controsoffitti in terrazzo verde realizzati con marmo riciclato. Una tonalità verde mela è stata applicata al soffitto, alle rientranze delle finestre e una fascia attorno alle pareti superiori, completando la superficie di un tavolo da pranzo a forma di losanga. Le assi del pavimento in legno chiaro sono posate in diagonale e contrastano con le superfici dai colori vivaci, che si estendono in elementi come radiatori, interruttori della luce, prese elettriche e maniglie delle porte.

Il progetto di ristrutturazione ha previsto anche due bagni sul retro dell'edificio. Uno è rosa con piastrelle scure, l'altro dispone di doccia e vasca e si caratterizza per l'utilizzo di plastica riciclata. Con queste caratteristiche è stato possibile creare una serie di spazi interconnessi ma differenti. "Dividendo la pianta in modo giocoso, i mobili e i colori sono separati e collegati, creando un dialogo architettonico".