Notizie su mercato immobiliare ed economia

Negozi e garage trasformati in abitazioni: la situazione esplosiva alla periferia di Roma

Autore: Nicholas Frisardi / Flickr/Creative commons
Autore: Nicholas Frisardi / Flickr/Creative commons
Autore: Redazione

Un blitz in via Giorgio Morandi, a Tor Sapienza (Roma), ha portato alla luce una realtà fatta di abusivismo: negozi e garage trasformati in abitazioni.

Una situazione a cui è stata messa la parola fine lo scorso 5 aprile, ma che risale a 20 anni fa. Garage, negozi, locali occupati e trasformati in appartamenti. Da tempo veniva denunciato questo stato di cose, ma fino a questo momento non vi era stato alcun intervento decisivo.

Lo scorso 5 aprile gli agenti del V Gruppo, diretti dal comandante Mario De Sclavis, sono intervenuti per fare un nuovo censimento, ma la situazione di totale insicurezza che si è presentata davanti ai loro occhi li ha spinti a decidere per un intervento immediato per liberare le aree occupate.

Una situazione completamente fuorilegge, a partire dagli allacci alla rete elettrica. Gli agenti hanno identificato 48 inquilini. Gli illeciti riguardano le occupazioni, gli abusi edilizi, il furto di energia elettrica, gli allacci abusivi alla rete del gas. Oltre alla polizia locale, sul posto sono intervenuti tecnici Acea e Italgas, e personale dell’Ater.

Come riportato dalla cronaca romana del Messaggero, Andrea Napoletano, direttore generale dell’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale pubblica, ha spiegato che si è trattato di un’operazione importante. Aggiungendo: “C’è l’intenzione, con progetti voluti anche dalla Regione, di effettuare una riqualificazione complessiva dell’intera area di Tor Sapienza. Non solo, in campo c’è anche un progetto mirato all’emergenza manutenzione, per produrre un vero e proprio cambio di passo”.

Articolo visto su
Negozi e garage trasformati in case: chiusa una chiesa evangelica abusiva (Il Messaggero – Cronaca di Roma)