Notizie su mercato immobiliare ed economia

Proroga del credito d'imposta sull'affitto al 30 aprile con la legge di Bilancio 2021

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

La legge di Bilancio 2021 da 40 miliardi di euro è stata approvata dalla Camera. Il testo ora passa all'esame del Senato per il via libera definitivo, che deve arrivare entro il 31 dicembre 2020. In caso contrario, scatterebbe l'esercizio provvisorio. Tra le misure previste c'è anche la proroga del credito d'imposta sull'affitto.

Nell specifico, la legge di Bilancio 2021 ha previsto la proroga al 30 aprile 2021 del credito d'imposta del 60% sugli affitti degli immobili a uso non abitativo introdotto con il decreto Rilancio. Il tax credit sui canoni di locazione è inoltre estensione alle agenzie di viaggio e ai tour operator.

Si ricorda che, con l'obiettivo di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento connesse all'emergenza coronavirus, con l'articolo 28 del decreto Rilancio è stato previsto che "ai soggetti esercenti attività d'impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d'imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto, spetta un credito d'imposta nella misura del 60 per cento dell'ammontare mensile del canone di locazione, di leasing o di concessione di immobili ad uso non abitativo destinati allo svolgimento dell'attività industriale, commerciale, artigianale, agricola, di interesse turistico o all'esercizio abituale e professionale dell'attività di lavoro autonomo".

La legge di Bilancio 2021 ha ora allungato la possibilità di beneficiare del credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda fino al 30 aprile 2021.