Notizie su mercato immobiliare ed economia

Estate, i lavori più richiesti

Autore: Redazione

Con l'arrivo dell'estate riparte il fenomeno del lavoro stagionale, nonostante lo stallo dell'occupazione. Dall'agricoltura al commercio, ai servizi e più in genere in tutti quei settori classici legati all'estate, non ci si ferma mai e si richiede sempre personale

Che sia in franciacorta per la vendemmia o in Sicilia ad imbottigliare vino, come animatori nei parchi di divertimento o in camping, all'estero per corsi di lingua italiana, ma anche posti di sostituzione in supermercati, si riattivano anche quest'anno le ricerche di personale da parte delle agenzie di fornitura di lavoro temporaneo

Dalle bacheche online ai social network sono decine le porte d'accesso che portano ai migliori lavori estivi. I profili più gettonati sono: animatori per villaggi, con stipendi mensili da 800 euro in su, personale agricolo, un vendemmiatore guadagna in media 55 euro al giorno; cassieri, inventaristi disposti anche a lavorare di sera per 50 euro al giorno, per finire con il più ricercato cameriere di sala e ai piani, pizzaioli e portieri notturni

Ma non solo le professioni stagionali legate al turismo hanno segnato un più nonostante la crisi occupazionale, anche la coldiretti ha comunicato la disponibilità di 100mila posti nella raccolta della frutta e della verdura, fino alla vendemmia del prossimo settembre 2010

Nelle zone a minor flusso turistico e agricolo, invece, le categiorie lavorative più richieste sono quelle legate alla distribuzione organizzata e nella pubblica amministrazione. Poste italiane, ad esempio, ha aperto la selezione di 1.660 posizioni in tutta Italia per un lavoro estivo di circa tre mesi: contratti cin uno stipendio che si aggira intorno ai 1.200 euro al mese