Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ocse, rallenta il pil nel terzo trimestre. Italia sotto la media

Autore: Redazione

Rallenta il prodotto interno lordo dell'area ocse nel terzo trimestre di quest'anno: la crescita rispetto ai tre mesi precedenti è stata dello 0,6%, contro il +0,9% del secondo trimestre. Ma si tratta comunque, precisa una nota della stessa ocse, della sesta crescita trimestrale consecutiva. In ogni caso il pil italiano è salito meno della media europea

Anche nel nostro paese, infatti, la crescita ha registrato una frenata, dal +0,5% del secondo trimestre al +0,2% nel terzo. Andamento inferiore alla media dell'area euro e dell'unione europea il cui pil del terzo trimestre è salito dello 0,4%

La crescita dello 0,4% registrata da unione europea e eurolandia, precisa l'organizzazione internazionale, ha registrato un rallentamento rispetto al +1% del secondo trimestre

 



 

Quanto ai diversi paesi, l'ocse rileva poi che la crescita è rimasta "relativamente robusta" in germania (+0,7%), anche se "in forte ribasso" rispetto al +2,3% registrato nel trimestre precedente

Il pil ha accusato una frenata anche in francia (dal +0,7% al +0,4%) e nel regno unito (dal +1,2% al +0,8%). I tassi di crescita hanno invece messo a segno un'accelerazione in giappone (dal +0,4% al +0,9%) e negli stati uniti (dal +0,4% al +0,5%)

Rispetto a un anno prima, invece, la crescita dei paesi ocse nel loro complesso è stata del 3,1%, lo stesso tasso messo a segno nel secondo trimestre. In Italia, invece, la crescita annua nel terzo trimestre è stata dell'1%, inferiore all'1,3% del secondo trimestre