Notizie su mercato immobiliare ed economia

Pil italiano

Ultime notizie su "Pil italiano" pubblicate in idealista.it/news

Cgia: “La pressione fiscale reale è al 50,2%”

“Nel 2015 al lordo dell’operazione bonus Renzi, la pressione fiscale ufficiale in Italia è stata pari al 43,7 per cento. Tuttavia, il peso complessivo che il contribuente onesto sopporta è di fatto superiore ed è arrivato a toccare la quota record del 50,2 per cento”. A dirlo il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia di Mestre, Paolo Zabeo. Ecco perché

Una notizia di:

Ocse, rallenta il pil nel terzo trimestre. Italia sotto la media

Anche nel nostro paese, infatti, la crescita ha registrato una frenata, dal +0,5% del secondo trimestre al +0,2% nel terzo. Andamento inferiore alla media dell'area euro e dell'unione europea il cui pil del terzo trimestre è salito dello 0,4% Il pil ha accusato una frenata anche in francia (dal +0,7% al +0,4%) e nel regno unito (dal +1,2% al +0,8%). I tassi di crescita hanno invece messo a segno un'accelerazione in giappone (dal +0,4% al +0,9%) e negli stati uniti (dal +0,4% al +0,5%)

Una notizia di:

Previsioni sull'economia italiana

Il fondo monetario internazionale, la banca d'Italia e l'istat coincidono: in Italia la ripresa è debole e sarà più lenta che negli altri paesi europei. Le previsioni di crescita del governo per il 2011 sono infatti arenate ad un modesto 1,2% , ma secondo i vari istituti sono persino ottimistiche. Ecco le previsioni dell'fmi

Una notizia di:

L'edilizia è ferma e le imprese continuano a chiudere

Ovunque in Italia la musica è la stessa. In Veneto nel primo semestre 2010 hanno già perso il lavoro 12mila addetti del settore. In Umbria improvvisamente molti contratti sono diventati part-time In emilia, dove si è costruito molto, moltissimo, sanno bene cos'è una bolla immobiliare. Tanti, troppi appartamenti invenduti e con quello che ci vorrà per assorbirli l'occupazione ci metterà del tempo a  riprendersi. A soffrire sono soprattutto l'hinterland, la provincia e i piccoli centri. Per questo i dati su una ripresa del mercato immobiliare lasciano sconcertati in molti

Una notizia di:

Pil italiano a +1,1%. La germania vola (grafico)

Nel secondo trimestre il pil dell’area ocse è cresciuto del 2,8% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Nel primo trimestre la crescita tendenziale era stata del 2,4%. Meglio di tutti l’economia tedesca: il pil in germania è cresciuto infatti, da aprile a giugno di quest’anno, del 3,7% rispetto al secondo trimestre 2009. Tra i sette maggiori paesi l’Italia registra la crescita tendenziale più bassa: +1,1%

Una notizia di:

Peggio del previsto il pil del 2009: meno 5,1% (grafico)

Nel 2009 il Pil italiano è diminuito del 5,1%. Lo comunica l'Istat, precisando che si tratta del dato corretto per gli effetti di calendario. La stima preliminare diffusa a febbraio dava il pil a -4,9%. Il pil non corretto per effetti di calendario si attesta a -5,0%, come reso noto il primo marzo. Nel quarto trimestre 2009 il Pil è calato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e del 3% su base annua; la stima preliminare diffusa a febbraio dava un -0,2% congiunturale e un -2,8% tendenziale

Una notizia di:

L'Italia è una minaccia maggiore della grecia

Il premio nobel (1999) per l'economia robert mundell ha dichiarato, in un'intervista concessa a bloomberg tv, che "sarebbe molto difficile riuscire a salvare l'Italia". A causa dell'elevato deficit pubblico, che quest'anno arriverà al 117% del pil, il nostro paese, in caso di difficoltà, sarebbe esposto agli attacchi degli speculatori e diventerebbe un problema per tutta l'europa

Una notizia di:

Pil 2009 - 4,9%. Quarto trimestre sotto le attese (grafici)

L'Italia chiude il 2009 con un Pil in calo del 4,9% sul 2008. Si tratta del calo peggiore dal 1980, data di inizio della serie storica. I dati sono stati diffusi in via preliminare dall'Istat Il dato sul fabbisogno delle Amministrazioni, quasi raddoppiato dal 2008, è secondo Bankitalia una delle cause della crescita del debito pubblico, cui ha contribuito in larga parte anche l’incremento delle attività detenute dal Tesoro presso la Banca d’Italia (11.399 milioni) e gli effetti dell’emissione di titoli sotto la parità (56 milioni)

Una notizia di:

Bankitalia, la ripresa in Italia è debole

Secondo la banca d'Italia la ripresa dell’economia nel prossimo biennio sarà debole, con una forte incertezza legata all’andamento della domanda mondiale e alla debolezza del mercato del lavoro. Nel bollettino economico si legge che il Pil - dopo un drastico calo del 4,8% l’anno scorso - aumenterà dello 0,7% quest’anno e accelererà all’1% nel 2011 Previsioni che per il 2010 sono in linea con quelle indicate dal governo a settembre (+0,7%), mentre per il prossimo anno sono più pessimistiche rispetto alle stime dell’esecutivo (+2%). La crisi colpisce pesantemente il mercato del lavoro, in cui circa 2,6 milioni di persone sono "non impiegate", tra disoccupati, lavoratori in cassa integrazione (Cig) e ’scoraggiatì, afferma la Banca d’Italia secondo cui nel secondo trimestre del 2009, "sommando i lavoratori in Cig e gli scoraggiati ai disoccupati, il numero di persone non impiegate, ma potenzialmente impiegabili, nel processo produttivo" raggiunge quota 2,6 milioni circa. E solo nel secondo trimestre 2008, subito prima del crack di Lehman Brothers, questa cifra era pari a 2 milioni

Una notizia di:
  •  
  •