Notizie su mercato immobiliare ed economia

Caso vanna marchi, all'asta il castello del mago (galleria)

vanna marchi e il mago do nascimento
Autore: Redazione

Dopo due anni dalla sentenza della cassazione che ha confermato le pene rispettivamente a nove anni e mezzo e a nove anni e quattro mesi per vanna marchi e la figlia, Stefania nobile, le oltre 130 parti civili sono riuscite ad ottenere i risarcimenti per quanto speso durante le televendite-truffa. Per raccimolare il denaro gli avvocati delle due donne e del mago do nascimento hanno messo in vendita i beni immobiliari comprati con il denaro dei raggiri. Invenduto resta ancora il castello medievale del brasiliano, "casa del principe" in vendita con una base d'asta di 304 mila euro

Come recita l'annuncio immobiliare, si tratta di un castello con torre del quattordicesimo secolo, su quattro livelli, con tanto di torrioni e vista sulle colline biellesi. L'ex proprietario è proprio pacheco do nascimento, il mago che spalleggiava vanna marchi e la figlia Stefania nobile nelle truffe televisive e che vendeva amuleti, numeri fortunati da giocare al lotto e che hanno funzionato al punto che il mago era riuscito a comprarsi addirittura un castello

Ma l'imponente immobile di candelo, in provincia di Biella, appunto, nonostante la ridicola base d'asta, ancora cerca un padrone, visto che la precedente asta è andata deserta

Dopo il sequestro, avvenuto nel 2002, il mago, inseguito dalla condanna della cassazione e per evitare il carcere, l'aveva abbandonato di fretta e furia per riparare nel suo paese natale, il brasile. Ora i legali delle vittime sperano di sfruttare il castello che si trova all'interno del "ricetto di candelo", la muraglia medievale del paese, per riavere indietro la fetta di risarcimento mancante

All'asta sono stati già venduti la casa di via gluck, a Milano (è stata pagata 135mila euro), dove le signore marchi hanno vissuto per anni, le quattro unità immobiliari della villetta panoramica di faggetto lario, in provincia di Como