Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le giovani famiglie e la casa, bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?

Autore: Redazione

Secondo un'indagine del censis le famiglie più giovani sono più povere della media nazionale. La casa, i redditi, la propensione al risparmio, sono inferiori a quelle dei loro genitori. Analizziamo i dati diffusi dal censis e cerchiamo di capire qual è la situazione degli under 35 in Italia, con particolare riferimento alla casa

Il 42,6% delle famiglie under 35 non ha nessun patrimonio immobiliare a disposizione. Ma quindi significa che più della metà ce l'ha, magari una casa ereditata in cui non abita, ma che può essere un punto di partenza

Solo l'8% dichiara di non poter contare su nessun patrimonio, mobiliare o immobiliare

Il 40% delle famiglie under 35 vive in affitto, percentuale che scende radicalmente tra le famiglie senior

Ma è sul risparmio che si vede la differenza: il 58,4% spende tutto lo stipendio mensile e il 5% si indebita. Solo il 28,6% riesce a risparmiare regolarmente. Le famiglie comprese tra i 44 e i 54 anni hanno invece un patrimonio mobiliare e immobiliare a disposizione ben più alto (solo il 16% non ha nulla), risparmia di più

Ci sembra che quanto indicato dal censis, tutto sommato, non descriva una situazione così negativa. È normale che le famiglie più giovani abbiano una situazione patrimoniale inferiore a quella dei loro genitori, da cui, in fondo, erediteranno un giorno o l'altro beni mobili e immobili

Non ci convince però un'altra questione: l'ampia zona grigia di precari, di contrattisti a progetto, che sono costretti a condividere casa e, se continuan così, non avranno mai un avanzamento della loro situazione salariale e retributiva, sono inclusi nella statistica? voi cosa ne pensate?

Articolo visto su
idealista.it/news