Notizie su mercato immobiliare ed economia

Cedolare secca, rischio sanzioni per i vecchi contratti

Autore: Redazione

Nata per semplificare il regime della tassazione sugli affitti, la cedolare secca ha fatto entrare in confusione gli stessi uffici dell'agenzia dell'entrate, con ricadute pesanti per i contribuenti che hanno scelto il regime agevolato. Il problema riguarda i contratti vecchi stipulati prima dell'entrata in vigore della cedolare. Mentre le ultime comunicazioni dell'agenzia centrale parlano di un rinnovo automatico per chi ha scelto questa opzione nel modello unico, le sedi distaccate stanno chiedendo di presentare il modello 69

Il caos cedolare ha interessato fino al momento gli uffici di Milano, sesto sangiovanni, shio, Grosseto e Viterbo. Per i contratti registrati prima del 7 aprile 2011, il fisco aveva deciso che la scelta fosse effettuata direttamente nella dichiarazione dei redditi. Da qui è nato il problema. Mentre la circolare 26/e del 2011 aveva chiesto di ribadire la scelta per le annualità successive con il modello 69, questo orientamento era stato smentito da comunicazione successive

Nel caso di un contratto stipulato a marzo 2011 - con la lettura più restrittiva- l'opzione per la cedolare indicata nel modello unico 2012 varrebbe solo fino al 29 febbario 2012. Mentre per l'annualità successiva dal 1 marzo 2012 si tornerebbe al regime ordinario, con ricadute pesanti per le tasche dei contribuenti, considerando che quest'anno la deduzione forfettaria irpef è passata dal 15% al 5%

Proprio per per le due diverse "opzioni", gli uffici sono entrati in confusione. Alcuni hanno infatti contestato il mancato pagamento dell'imposta di registro per l'anno 2012, e solo dopo che il contribuente ha comunicato di aver scelto la cedolare secca nel modello unico, hanno chiesto di presentare il modello 69 in maniera tardiva, più il versamento della sanzione minima prevista per le violazioni formali di 258 euro. Anche se in alcuni casi, uffici più "magnanimi" starebbero consentendo ai contribuenti di versare la sanzione ridotta considerando la violazione ravvedibile

Il problema non si pone per i contratti nuovi, registrati dopo l'entrata in vigore della cedolare. L'opzione va infatti effettuata al momento della registrazione con il modello siria o con il modello 69 e vale per tutta la durata del contratto