Notizie su mercato immobiliare ed economia

Fimaa monza brianza: il mattone vedrà la ripresa nel biennio 2014-2015

Autore: Redazione

Articolo scritto da mario danielli, vicepresidente di fimaa monza e brianza

È noto che le più recenti previsioni del pil italiano facciano presagire la fine del momento depressivo, ed essendo il mercato immobiliare fortemente correlato all’andamento economico complessivo, le aspettative per il prossimo biennio potrebbero essere di una, seppur timida, ripresa del mattone locale dello 0,6% nel 2014 e dell'1,4% nel 2015

Sebbene il 2013 si sia chiuso ancora con una flessione intorno ai 10 punti percentuali del numero di compravendite residenziali sui mercati di monza e brianza, con prezzi degli appartamenti in caduta rispettivamente dell’8,1 e del 3,8% annui

Sul dato medio italiano, le aspettative di moderata ripresa economica potrebbero riflettersi in maniera debole, tuttavia, sui prezzi delle case: il nostro modello che mette in relazione economia e mercato immobiliare, infatti, individua un possibile rialzo di appena 4 decimi di punto nel prezzo medio delle case italiane solamente a partire dal 2015, dando per scontato che il pil italiano possa crescere secondo le recenti previsioni formulate dall’oecd lo scorso novembre, dello 0,6% nel 2014 e dell’1,4% nel 2015 (dopo la debacle del 2013: -1,9%;

Gli indicatori sul mercato immobiliare residenziale italiano disposti dalla rivista the economist, fanno intravvedere ancora nelle cause esterne al mercato le problematiche del real estate italiano, dato che il decremento dei prezzi delle case del -5,9% nell’ultimo anno - che fa salire al -12,2% il calo dal 2008 - individuerebbe una potenziale sopravvalutazione dei prezzi immobiliari rispetto al reddito disponibile (+10%), ma ancora una tendenziale sottovalutazione dei prezzi rispetto agli affitti (-4%)

L’analogo esercizio condotto per i mercati briantei, identifica un mercato delle case che presenta un rischio di sopravvalutazione in confronto al reddito del 7% (ottima, anche in tal caso, la relazione con il mercato dell’affitto) ed un mercato di monza in fortissima espressione di potenzialità, essendo abbondantemente sottovalutato in rapporto ai canoni e, unico caso tra i tre territori analizzati, anche rispetto ai redditi disponibili. Sembra che il momento della ripresa, almeno per il mercato immobiliare del capoluogo della brianza, non possa tardare a verificarsi, data la forte convenienza espressa dai fondamentali di mercato.
Indicatori congiunturali dei prezzi delle case

Fonte: the economist, cciaa, monza e brianzaa