Notizie su mercato immobiliare ed economia

Agevolazioni prima casa, ecco quando il mancato trasferimento della residenza non comporta la decadenza dei benefici

Autore: Redazione

Il mancato trasferimento della residenza entro 18 mesi dal rogito non comporta una decadenza automatica dei benefici fiscali, se si sono resi necessari dei lavori di messa in sicurezza dell'immobile. Ad affermarlo è stata la corte di cassazione che, con l'ordinanza n 19247 dell'11 settembre, ha respinto il ricorso dell'agenzia delle entrate che aveva impugnato una precedente sentenza sfavorevole

Il fisco aveva impugnato la sentenza della ctr dell'Emilia Romagna con cui era stato bocciato il recupero a tassazione dell'ufficio. Questi aveva dichiarato la decadenza dei benefici per mancanza di trasferimento della residenza nell'immobile compravenduto da parte del contribuente entro 18 mesi dal rogito. Un mancato traferimento imputabile alla necessità di mettere in sicurezza l'immobile, necessità sopravvenuta dopo l'atto di acquisto

Le ragioni della sentenza

In particolare, la sentenza della cassazione afferma "che la sentenza impugnata, contrariamente a quanto sostenuto in ricorso, non riconnette affatto l'evento inevitabile e imprevedibile impeditivo del trasferimento alla circostanza che l'immobile fosse in ristrutturazione, e quindi non abitabile, già al momento della stipula del contratto di acquisto, sebbene a eventi successivi all'acquisto, consistiti nel verificarsi di smottamenti nel sedime dell'immobile e nella strada di accesso causati da abbondanti pioggie, che hanno determinato lavori di messa in sicurezza, durati sette mesi"

Benefici senza cambio residenza

Qualche mese fa la corte di cassazione nella sentenza n 18770/2014 aveva sancito che il mancato trasferimento della residenza nel termine di 18 mesi dalla data di acquisto non comporta sempre la decadenza dei benefici. Nel caso, infatti, in cui la domanda è stata presentata nei termini e il diniego del comune è dovuto a un fatto imputabile a un terzo, l'acquirente ha diritto a usufruire delle agevolazioni