Notizie su mercato immobiliare ed economia

Abusi edilizi, sanzioni pecuniarie fino a 20.000 euro reiterate per chi non demolisce

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il decreto sblocca Italia introduce sanzioni pecuniarie salate per chi non rispetta l'ingiunzione di demolizione di una casa abusiva. Le multe vanno da 2.000 a 20.000 euro e devono essere utilizzate per la demolizione delle opere abusiv e per la creazione di aree verdi pubbliche

L'emendamento del decreto sblocca Italia

La misura è contenuta in un emendamento al decreto sblocca Italia presentato dalla deputata Claudia mannino dei cinque stelle e approvato dalla commissione ambiente di montecitorio. La nuova norma introduce sanzioni da 2.000 a 20.000 euro in caso di "inottemperanza accertata all'ingiunzione di demolizione degli interventi eseguiti in assenza di permesso di costruire, in totale difformità o con variazioni esssenziali"

Sanzioni massime

Il nuovo comma 4-bis dell'art 31 del T.U. Edilizia elenca i casi in cui la sanzione è irrogata nella misura massima. Ciò avviene "qualora gli interventi suddetti siano stati effettuati sulle aree e sugli edifici assoggettati a vincoli di inedificabilità, forestali o di tutela dei beni culturali e paesaggistici, o effettuati su aree destinate ad opere e spazi pubblici o ad interventi di edilizia residenziale pubblica o su aree a rischio idrogeologico elevato o molto elevato"

I proventi delle multe

I proventi delle sanzioni sono di competenza comunale e possono essere destinati esclusivamente per la demolizione/rimessione in pristino delle opere abusive e per la acquisizione/attrezzatura di aree a verde pubblico. Le regioni a statuto ordinario hanno la facoltà di aumentare l'importo delle sanzioni e di stabilirne anche l'eventuale reiterabilità