Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prezzi case, in 2 anni nelle grandi città cali fino al 20%

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

La crisi ha inferto un duro colpo ai prezzi delle case, i ribassi sono arrivati fino al 20%. A renderlo noto l'analisi del mercato immobiliare delle città italiane di maggiori dimensioni negli ultimi due anni effettuata dall'ufficio studi tecnocasa. I grandi centri italiani che hanno fatto registrare la flessione maggiore sono stati Bologna -20,4%, Torino -19,6% e Genova -18%

A Firenze e Milano, invece, i prezzi hanno perso meno, rispettivamente -11,4% e - 13,7%. A Milano, in particolare, sono state le aree centrali ad essere andate meglio: gli immobili in queste zone hanno perso soltanto l'8,6%. A Firenze invece sono state le macroaree di isolotto e novoli-carreggi ad aver perso meno

La metropoli che ha sofferto di più nell'ultimo biennio è stata Bologna (-20,4%), che ha visto perdere valore soprattutto per gli immobili della macroarea di bolognina-corticella (-29,1%), migliore il comportamento di mazzini-savena (-6,4%). Anche Torino ha visto una diminuzione dei valori immobiliari del 19,6%, che ha interessato in particolare la zona della collina trascinata dal ribasso subito dagli immobili situati nelle zone meno prestigiose e più periferiche

L'analisi ha evidenziato una buona tenuta del centro di Verona, che ha perso solo il 7,7 contro una media cittadina del 15,2%, di Roma, dove gli immobili hanno lasciato sul terreno solo il 14,2% con le zone centrali che hanno perso soltanto il 10,6%, e di Palermo (-9,2%). A Napoli la diminuzione dei prezzi è stata del 17,7%, con un migliore andamento della macroarea di vomero-arenella (-14,5%). Genova, infine, dopo Bologna e Torino è la città che ha perso di più nell'orizzonte di tempo considerato (-18%), in particolare nella macroarea di marassi-molassana-san fruttuoso