Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prezzi case: la Bce vede una modesta ripresa. Ma Italia, Francia e Grecia sono ancora indietro

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il mercato immobiliare dell’Eurozona comincia a mostrare segnali di ripresa, seppur modesti. Un fatto comunque positivo, che fa ben sperare per il futuro. A dirlo è uno studio della Banca centrale europea, secondo il quale però in Italia, Francia e Grecia i prezzi delle case sono ancora giù. In questi Paesi il calo comincia ad attenuarsi, ma il recupero appare più lento.

La Bce ha fatto sapere che nell’Eurozona finalmente i prezzi delle case stanno ripartendo, anche se a un ritmo modesto e inferiore al recupero dalle precedenti crisi. Il Paese che guida la ripresa è l’Irlanda, con una crescita del 16,8%. Ci sono poi la Germania, che ha recuperato il 5%, e l’Austria, con il 3,6%. Il nostro Paese risulta essere ancora indietro, ma i segnali di inversione di tendenza ci sono.

Il lieve miglioramento della situazione è dato dall’allentarsi delle condizioni negative nei Paesi che sono stati più colpiti dalla crisi economica. A favorire la risalita, in particolare, ci sono le condizioni favorevoli del credito e i bassi tassi d’interesse.

Gli economisti della Bce hanno spiegato: “La correzione delle precedenti sopravvalutazioni insieme alle favorevoli condizioni di reddito e di finanziamento, suggerisce che la ripresa attuale ha più chance di continuare rispetto a quella di breve durata seguita immediatamente allo scoppio della crisi”.

Lo studio della Bce ha sottolineato che il fatto che non ci sia stata finora nell’Eurozona un’espansione marcata del credito immobiliare limita i possibili rischi per il sistema finanziario e ha infine evidenziato che il rialzo dei prezzi delle case può contribuire alla ripresa economica tramite l’effetto ricchezza.

Articolo visto su
agenzia (Agenzia)