Notizie su mercato immobiliare ed economia

Alessandro Caltagirone: "L'Italia è diventata un Paese molto interessante per gli investitori"

I bassi tassi di interesse, i prezzi ancora ai minimi e la sicurezza del sistema Paese hanno reso l'Italia particolarmente interessante per gli investitori privati. A dirlo è Alessandro Caltagirone, vicepresidente di Immobiliare Caltagirone, intervistato da idealista news nel corso dell'ultimo Forum di Scenari Immobiliari.

L'Italia è un Paese interessante per gli investitori privati?

L'Italia è diventata molto interessante per gli investitori. Da un lato i tassi di interesse non dovrebbero salire nel medio termine rendendo più conveniente l'acquisto di un immobile, dall'altro gli investimenti alternativi rendono pochissimo e sono più rischiosi. A ciò si aggiunge il fatto che i prezzi sono ancora ai minimi e che si tratta di un Paese "sicuro" dove non sono attesi sconvolgimenti importanti.

Esiste qualche ostacolo?

L'unico ostacolo agli investimenti è il tipo di offerta, anche per dimensioni, che il nostro Paese è capace di offrire. Il Fondo immobiliare si muove solo se c'è un volume tale da giustificare l'investimento.

E' inziata la ripresa del mattone?

La ripresa è inziata timidamente, ma i segnali fanno ben sperare.

E' possibile un'opera di riuso e riqualificazione di una città come Roma?
La trasformazione e la riqualificazione di una città come Roma passano attraverso un intervento normativo, che dia regole diverse e certezza sui tempi. Tutte condizioni che rendono l'investimento fattibile. Senza un intervento normativo si ha la stessa città, ma con immobili ristrutturati che spesso non vengono incontro alle mutate condizioni demografiche e alle diverse esigenze delle famiglie.