Notizie su mercato immobiliare ed economia

Agenzia delle Entrate, la compravendita di case nelle principali città italiane

Agenzia delle Entrate
Agenzia delle Entrate
Autore: Redazione

In linea con il trend nazionale, anche nelle principali città italiane si attenuano i rialzi del mercato residenziale. Nel II trimestre dell'anno, infatti, le compravendite di abitazioni sono cresciute del 4,4% rispetto allo scorso anno. L'aumento nel precedente trimestre era stato del 10,8%.

Nelle otto principali città italiane si sono compravendute 26.849 case nel secondo trimestre dell'anno, in crescita del 4,4% rispetto allo scorso anno. La performance migliore è della città di Napoli, dove gli acquisti di abitazioni sono aumentati del 13,6%; seguono Palermo, che pur frenando rispettando al trimestre precedente, è cresciuta dell’8,3% e Torino, che con circa 3.600 transazioni, ha registrato un incremento del 5,7%. Roma e Milano si sono allineate alla media complessiva delle metropoli, facendo segnare valori di poco superiori al 4%. Risulta più statico il mercato nelle città di Genova (+1,3%) e Firenze (+0,9%). Da segnalare infine l’unico dato negativo nella città di Bologna, dove con poco più di 1.500 compravendite, la flessione è stata del 4,3%.

La superficie delle abitazioni compravendute

La superficie delle abitazioni compravendute nelle metropoli ha sfiorato i 2,5 milioni di m2 , in aumento, rispetto al II trimestre del 2016 del 3,5%. La superficie media delle abitazioni compravendute si conferma più bassa a Milano e Torino, inferiore ai 90m2 , mentre il valore massimo, tra le grandi città, spetta a Palermo, circa 108 m 2 . La distribuzione delle compravendite, secondo il taglio dimensionale, mostra che nel II trimestre 2017 la maggior parte delle compravendite effettuate nelle metropoli, circa i due terzi, ha riguardato, ancora una volta, abitazioni con superficie compresa tra 50 m2 e 115m2 . A Milano le abitazioni fino a 50m2 scambiate nel II trimestre 2017 hanno raggiunto quasi il 18% del totale; a Palermo hanno prevalso invece i tagli più grandi, con quasi il 40% delle transazioni di abitazioni oltre i 115 m 2 .