Notizie su mercato immobiliare ed economia

Cosa è necessario verificare prima di comprare una casa

Le verifiche son i servizi delle Entrate
Le verifiche son i servizi dell'Agenzia delle Entrate / Gtres
Autore: Redazione

Prima di acquistare un immobile è necessario procedere a determinate verifiche. Vediamo, nel dettaglio, cosa verificare prima di comprare una casa tramite gli strumenti messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate.

Conoscere tutte le informazioni possibili sull'immobile che si intende acquistare è molto importante. Per fare ciò, c'è la figura del notaio. Ma non solo. Tramite determinati strumenti messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate è possibile "conoscere
la situazione del bene che si intende acquistare (o vendere)".

In particolare,  la sezione "Servizi catastali e ipotecari online" del sito dell'Agenzia delle Entrate permette di accedere a una serie di servizi, "alcuni senza registrazione altri con
registrazione", garzie ai quali "è possibile ottenere informazioni e notizie su un
immobile".

Come evidenziato dalla guida dell'Agenzia delle Entrate relativa all'acquisto della casa, "la consultazione della banca dati catastale e ipotecaria è gratuita solo quando il
richiedente è titolare, anche in parte, del diritto di proprietà o di altro diritto reale di
godimento".

L'ispezione ipotecaria permette di consultare i registri, le note e i titoli
depositati
presso i "Servizi di pubblicità immobiliare" dell'Agenzia delle Entrate. In questo modo è possibile "controllare le trascrizioni, le iscrizioni e le annotazioni presenti nei registri immobiliari".

Nello specifico:

  • le trascrizioni vengono effettuate quando si trasferisce (per esempio, si vende) o si costituisce un diritto reale di godimento (per esempio, l'usufrutto) su un bene immobile oppure si rendono pubbliche determinate vicende giuridiche relative a immobili (per esempio, la divisione, l’acquisto per successione o il pignoramento);

  • l'iscrizione si fa per la costituzione di ipoteche su immobili (derivanti, per esempio, da mutui);

  • l'annotazione è fatta quando vengono modificate trascrizioni, iscrizioni o annotazioni precedenti (per esempio, le cancellazioni di ipoteche e di pignoramenti).

Come specificato dall'Agenzia delle Entrate, "mediante l'ispezione ipotecaria è possibile individuare il proprietario dell'immobile e se, sullo stesso, ci sono ipoteche o pendenze, anche giudiziarie".