Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il bando dell’Anas per la concessione delle case cantoniere

trolvag (CC BY-SA 3.0)
trolvag (CC BY-SA 3.0)
Autore: Redazione

In arrivo dall’Anas un nuovo bando per la concessione a titolo oneroso delle case cantoniere. Nello specifico si tratta di 24 strutture per le quali è già stato definito un progetto di massima per il riuso. Vediamo di cosa si tratta.

L’indagine di mercato è finalizzata a promuovere richieste di concessione di case cantoniere a titolo oneroso. L’obiettivo dell’Anas è anche quello di incentivare, tramite la valorizzazione delle case cantoniere, lo sviluppo di microsistemi economici già esistenti .

La maggior parte delle case cantoniere presenti nel bando, nel 2016, erano state messe in vetrina dall’Anas che voleva assegnarle perché fossero riconvertite in alberghi, ristoranti, bar e infopoint turistici. Tuttavia,  nell’autunno 2018, solo per 2 su 30 era stato stipulato il contratto di concessione.

Per le 24 case cantoniere poste in concessione attualmente, l’Anas valuterà le proposte di valorizzazione, riqualificazione e riuso mediante ipotesi progettuali congruenti con le finalità istituzionali ovvero offerta di servizi e/o di assistenza alla mobilità, inclusa quella sostenibile.

Come specificato dal sito edilportale.com, il progetto riguarda anche le pertinenze immobiliari (es. magazzini, rimesse, ecc.) e gli spazi ad esse circostanti (es. aree cortilizie) con l’obiettivo di fornire agli utenti della strada servizi quali:

  • Assistenza alla viabilità, informazioni e promozione;
  • Promozione, valorizzazione e vendita di prodotti tipici locali;
  • Servizio di ospitalità e accoglienza;
  • Servizio bar;
  • Servizio ristoro;
  • Incentivazione della mobilità sostenibile.

La Manifestazione di Interesse dovrà essere presentata entro le ore 12:00 del 30 settembre 2020.