Notizie su mercato immobiliare ed economia

Big data e immobiliare, il primo report con i trend su Milano

Maiora Solutions lancia la piattaforma di analisi Epona per analizzare i dati sul real estate

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Monitorare in tempo reale il mercato immobiliare grazie ai big data. E’ questo che si propone Maiora Solutions, start-up innovativa fondata nel 2017 specializzata nell’ intelligenza artificiale con la piattaforma Epona. In un report i primi dati sul mercato milanese ricavati con questo nuovo strumento.

Big data per analizzare il mercato immobiliare

Epona è uno strumento di intelligenza artificiale gratuito per monitorare vendite e affitti a Milano, Roma e Napoli, raccogliendo in rete centinaia di nuovi annunci inseriti sui principali portali immobiliari e aggiungendoli al suo database. Da fine maggio 2020 gli annunci raccolti costituiscono già un campione di 50.000.

La piattaforma segue l'andamento del prezzo medio degli immobili tenendo conto di determinati parametri: tipologia di appartamento, quartiere e città nella sua interezza, mentre altri dettagli come metratura, piano o balconi possono essere forniti per analisi specifiche. La raccolta dei dati si focalizza principalmente su appartamenti di quattro tipologie differenti: monolocali, bilocali, trilocali e quadrilocali.

Tramite un tool si possono poi raggruppare queste informazioni filtrandole secondo le esigenze di ricerca di investitori e operatori del settore che necessitano di studiare, e possibilmente anticipare, gli andamenti del mercato per poter pianificare gli investimenti in maniera razionale.

Immobiliare a Milano nell’estate 2020

Il report ricavato dai dati Epona (scaricabile attraverso questo linkmostra che a Milano nel mese di agosto i prezzi dei monolocali in vendita hanno registrato un aumento del 6,8% rispetto alla prima rilevazione post lockdown, mentre il prezzo dei bilocali è diminuito del 3,5% . Per quanto riguarda i trilocali, il prezzo a mq ha registrato un andamento piuttosto stabile nel tempo, per poi diminuire da metà agosto, raggiungendo un decremento del 2,9% da inizio rilevazione. I quadrilocali hanno invece registrato un aumento dell'1,9% nel periodo considerato.

Per quanto riguarda gli affitti, il report registra come monolocali, bilocali e trilocali sono aumentati in modo lineare e costante durante il mese di agosto, registrando alla fine del periodo aumenti rispettivamente del 12%, 11% e 9%, mentre i quadrilocali da metà agosto hanno registrato un incremento del 21% rispetto all'inizio di agosto.

Dopo la fine del lockdown, in tutte e 4 le tipologie di appartamento, i prezzi mensili sono diminuiti costantemente fino alla fine del mese di luglio, dove hanno iniziato ad invertire la tendenza. Il prezzo mensile dei monolocali è tornato al livello di inizio rilevazione. Il prezzo mensile di affitto dei bilocali e dei trilocali non è invece tornato al livello di partenza: le diminuzioni dei prezzi si sono attestate al 4% per i bilocali e al 5% per i trilocali. Il prezzo mensile di affitto dei quadrilocali ha infine registrato un aumento rilevante in questo mese, arrivando ad un aumento del 10% rispetto all'inizio del periodo considerato.

Il report si occupa di analizzare inoltre la variazione del prezzo di vendita al metro quadro ad agosto, in 3 diverse tipologie di quartiere: “Centro storico”, “Entro la Circonvallazione” e “Oltre la Circonvallazione”. In generale, si rileva che nei quartieri più centrali della città si sono registrati aumenti di prezzo, mentre nei quartieri più periferici i prezzi sono diminuiti.