Notizie su mercato immobiliare ed economia

Smart working da casa al mare, cosa sta succedendo in Liguria

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il tema dello smart working dalla casa al mare è di grande attualità e, a quanto pare, ha avuto effetti non di poco conto sul mercato immobiliare della Liguria. Il lavoro da remoto spinge sempre di più le persone a prediligere le località e le abitazioni della riviera.

Come ricordato da un articolo della Stampa, di questa tendenza ne aveva parlo lo scorso settembre Scenari Immobiliari nel forum che si è svolto a Santa Margherita Ligure. Evento nel quale era stato affermato: "Le seconde case delle località turistiche sono diventate la prima casa per chi ha scelto di praticare il lavoro a distanza". Lo smart working dalla casa al mare piace. E le ultime rivelazioni hanno confermato questo trend: "In Liguria i contratti per le case vacanza che prima duravano un mese si sono prolungati fino alla fine dell'anno e anche oltre". Secondo gli esperti, inoltre, è previsto "un forte rimbalzo positivo per il mercato, legato proprio alla ricerca di alloggi dove operare con il lavoro da casa".

Un trend che l'amministrazione di Santa Margherita Ligure è intenzionata a cavalcare. Il sindaco Paolo Donadoni ha infatti fatto sapere che entro marzo verrà allestito un point in via Roma in modo tale che "chiunque sia qui possa godere di un luogo attrezzato dove lavorare a distanza, anche se in casa avesse delle difficoltà".

L'effetto smart working dalla casa al mare si fa dunque sentire, anche se ad essere privilegiate sono soprattutto le località della costa. Diversa è la situazione dell'entroterra, spesso danneggiato da una scarsa efficienza della Rete. 

Articolo visto su
L'effetto smart working sulla Liguria. Boom di acquisti per l'ufficio al mare (La stampa)