Notizie su mercato immobiliare ed economia

smart working

Ultime notizie su "smart working" pubblicate in idealista.it/news

Smart working da un altro paese, perché gli italiani cambiano casa per lavorare

Tornare al proprio paese di origine o cambiare casa per lavorare. È la possibilità data dallo smart working, e ne hanno approfittato in un anno il 20% dei fuorisede, ovvero 400 mila persone. Lo dice l’indagine di Facile.it commissionata a mUp Research e Norstat

Una notizia di:

Lavorare in smart working, le zone preferite dagli italiani

Gli italiani preferiscono l’Italia, anche e soprattutto quando si tratta di lavorare da remoto. Questo è quanto emerge dall’ultimo report sul remote working targato We Are Marketers, movimento di imprenditori digitali italiani guidato da Dario Vignali e Luca Cresi Ferrari

Una notizia di:

Smart working e città: ecco dove andare a vivere se sei un "nomade digitale"

Né solo smart working, né solo lavoro in presenza. Quello che le aziende stanno cercando ora è un modello ibrido. E New York, Parigi e Londra sono le città più preparate per il passaggio al lavoro ibrido. A dirlo un rapporto di Savills

Una notizia di:

Lavorare a Milano e vivere fuori: ecco quanto costa

Come può un professionista lombardo lavorare a Milano…senza stare a Milano? Una domanda tutt’altro che peregrina in tempo di smart working e telelavoro. Un’analisi di Maiora Solutions ha calcolato quanto costa al mese, considerando acquisto di casa e trasporti

Una notizia di:

Cos’è e come funziona il bonus smart working

Con il ricorso al telelavoro, la casa ormai deve prevedere un angolo ufficio o, quantomeno, avere tutto il necessario per lavorare nelle migliori condizioni possibili. Per questo il decreto Sostegni ha prorogato e aumentato il bonus smart working per tutto il 2021. Vediamo cos’è e come funziona

Una notizia di:

Turismo lavorativo, riscoprire i borghi italiani attraverso lo smart working

Turismo lavorativo è fare smart working da uno dei più bei borghi d’Italia sfruttando non solo le case rimaste vuote ma l’intero tessuto comunitario che anima questi piccoli gioielli del nostro territorio. Utilizzare i i borghi come altrettante sedi aziendali diffuse, e dare ai lavoratori occasione anche di godersi la vita, creando al contempo occasioni di sviluppo e opportunità di crescita in loco. E’ l’idea di Federico Pistone e Luca Piras, fondatori della start-up HQVillage. idealista/news li ha intervistati per scoprire il loro progetto

Una notizia di: