Notizie su mercato immobiliare ed economia

Dubbi sul mondo della casa? Ecco l'evento del Notariato che ti aiuta a fare chiarezza

Data e programma dell'incontro "Perché non sia una casa di carta"

Consiglio Nazionale del Notariato
Consiglio Nazionale del Notariato
Autore: Redazione

Acquisto, aste, mutuo. Di questo e molto altro ancora si parlerà nel corso dell'evento organizzato dal Consiglio Nazionale del Notariato e dalle Associazioni dei consumatori con l'obiettivo di fare chiarezza sul mondo della casa. L'appuntamento con l'evento "Perché non sia una casa di carta", che si svolgerà in diretta streaming dal Teatro Ghione di Roma, è per lunedì 25 ottobre a partire dalle ore 16:00.

L'evento è in collaborazione con TEDxAscoliPiceno, TEDxNapoli, TEDxPescara e TEDxTorino, che sul tema casa hanno prodotto cinque Talk Studio, quattro dei quali già disponibili sul canale YouTube TEDxTalk, che richiamano le tematiche trattate nella collana "Guide per il cittadino", realizzate dal Notariato e dalle Associazioni dei consumatori. Il quinto talk, inedito, interpretato da uno speaker d'eccezione, lo scrittore Maurizio De Giovanni, sarà proiettato in diretta il 25 ottobre in apertura dei lavori.

"Perché non sia una casa di carta" sarà un incontro imporante. Durante l'evento, infatti, non solo verranno lanciate sei guide aggiornate dedicate al mondo casa (Acquisto in costruzione, Garanzia preliminare, Prezzo – valore, Aste, Acquisto certificato, Mutuo informato), ma soprattutto i cittadini potranno interagire e porre le proprie domande in chat direttamente ai professionisti presenti in teatro. 

In particolare, il pomeriggio si articolerà in tre parti - ciascuna delle quali dedicata alla presentazione di due guide - nel corso delle quali i cittadini potranno scegliere a quale workshop intervenire ponendo le proprie domande attraverso la chat dedicata e avranno modo di partecipare a una serie di questionari pensati ad hoc per sfatare falsi miti o confermare corrette intuizioni relative al tema che da sempre sta più a cuore agli italiani: la casa.

Ecco il programma nel dettaglio: 

  • ore 16:00 - Apertura lavori e saluti istituzionali con Valentina Rubertelli, presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, Giulio Biino e Alessandra Mascellaro, consiglieri nazionali del Notariato;

  • ore 16:15 - Presentazione guide "Acquisto in costruzione" e "Garanzia preliminare" con Giovanni Rizzi, notaio in Vicenza e Grazia Ferdenzi, avvocato Confconsumatori;

  • ore 17:00 - Presentazione guide "Prezzo – valore" e "Acquisto all'asta" con Michele Gentilucci, consigliere nazionale del Notariato e Francesco Luongo, presidente Movimento Difesa del Cittadino;

  • ore 17:45 - Presentazione guide "Acquisto certificato" e "Mutuo" con Cesira De Michele e Michele Labriola, consiglieri nazionali del Notariato e Laura Pulcini, vice presidente Adoc.

Di seguito, in breve, i temi delle guide:

Acquisto in costruzione. Gli immobili dopo il 16 marzo 2019. La tutela nella compravendita di un immobile da costruire

La guida affronta la tipologia di compravendita immobiliare che presenta i maggiori rischi: l'acquisto di un immobile da costruire, alla luce delle novità introdotte dalla legge nel 2019, con lo scopo di assicurare effettività agli strumenti di tutela a protezione degli acquirenti di immobili da costruire, quali contraenti "deboli" nella relativa negoziazione, già previsti dal 2005.

Tre le principali novità trattate nella guida:

(i) l'affidamento al notaio della competenza per il perfezionamento del preliminare obbligatorio, al fine di  permettere la trascrizione del contratto, accrescere l'informazione preventiva del consumatore ed evitare fenomeni di disapplicazione

(ii) la valorizzazione della c.d. "polizza decennale postuma", che tutela l'acquirente dai difetti del  bene dopo l'acquisto, prevedendo che dall'atto di vendita ne debba risultare la consegna

(iii) un nuovo ruolo della fideiussione, che garantisce oggi il consumatore-acquirente non solo in caso di stato di crisi del costruttore, ma anche in caso di mancato rilascio della predetta c.d. "polizza decennale  postuma". 

La nuova normativa è applicabile solo ove oggetto di acquisto siano gli immobili più recenti e, precisamente, quelli il cui titolo edilizio sia stato richiesto o presentato al Comune a partire dal 16 marzo 2019. 

Garanzia Preliminare. La sicurezza del contratto di compravendita immobiliare

La guida analizza la prima delicatissima fase della compravendita immobiliare, quella della firma del contratto preliminare. Il preliminare infatti – se ben predisposto – obbliga e al tempo stesso tutela entrambi i protagonisti della compravendita; un'ulteriore garanzia è offerta dalla trascrizione del contratto nei Registri Immobiliari, eseguita dal notaio. 

Prezzo – Valore. I vantaggi della trasparenza nelle vendite immobiliari

A partire dal primo gennaio 2006 è possibile regolare fiscalmente alcuni trasferimenti immobiliari in base al valore catastale, indipendentemente dal corrispettivo pattuito e indicato nell'atto. La guida illustra con grande chiarezza tutti gli aspetti salienti: dalla definizione all'ambito di applicazione, dalle conseguenze fiscali agli effetti per chi non applica la norma. 

Acquisto all'asta. Un modo alternativo e sicuro di comprare casa

In tempi di crisi economica si rimandano gli investimenti più rilevanti, spesso i più importanti per sé e per la propria famiglia: come, ad esempio, la casa. Se i costi del mercato tradizionale diventano troppo onerosi, esistono modalità alternative che possono offrire condizioni anche più vantaggiose garantendo comunque le tutele necessarie. Si può ricorrere ad esempio alle aste immobiliari: una soluzione sicura, spesso conveniente, oggi ancora più accessibile e garantita con l’introduzione delle aste telematiche. La Guida illustra le caratteristiche dei diversi tipi di aste immobiliari analizzando le diverse modalità di partecipazione astrattamente possibili, tradizionali e/o telematiche, fornendo istruzioni efficaci e immediate. 

Acquisto certificato. Agibilità, sicurezza ed efficienza energetica degli immobili 

Acquistare edifici "certificati" sotto il profilo igienico-sanitario, della sicurezza e del risparmio energetico è sempre più importante dal punto di vista economico e sociale. L'efficienza energetica della casa, in particolare, nella sua conduzione e in generale nei suoi consumi, può contribuire a preservare l'ambiente consentendo nel contempo un non trascurabile risparmio. L'Europa prima e il legislatore nazionale poi, hanno dato vita a una normativa in materia di disciplina energetica degli edifici che consente di conoscere la qualità di un immobile da acquistare e la spesa che si dovrà sostenere per la gestione energetica. Per questo, già alla stipula del preliminare, un aspetto che merita attenzione e che viene spesso ignorato è quello relativo alla documentazione che deve essere consegnata dal venditore. Essa dovrà indicare alcuni aspetti specifici sull'agibilità, la sicurezza degli impianti e la certificazione energetica al fine di una più completa valutazione dell’immobile e, quindi, di un’adeguata tutela per l'acquirente. 

Mutuo informato. Informazioni utili per chi chiede un mutuo ipotecario

Chiedere e ottenere un mutuo per l'acquisto della casa oggi è un'operazione molto frequente ma richiede - come ogni prodotto giuridico - attenzione. Per ottenere un mutuo è normalmente sufficiente rivolgersi a una banca e fornire i documenti che questa chiede. La garanzia ipotecaria impone per legge l'intervento del notaio, in quanto si va a toccare il registro pubblico delle proprietà immobiliari, e ciò può essere fatto esclusivamente da un soggetto qualificato, pubblico ufficiale, che impedisca frodi a danno della banca e dei clienti e che se ne assuma la responsabilità a garanzia delle parti.

Chi chiede un mutuo ipotecario e ha bisogno di chiarimenti può rivolgersi, oltre che alla banca, anche alle Associazioni dei consumatori e al notaio di fiducia, professionista imparziale, la cui scelta spetta al mutuatario e il cui intervento può essere utilizzato al meglio per avere tutta la consulenza e le informazioni necessarie relative all'operazione. La prassi di rivolgersi per tempo al notaio è veramente determinante e da incentivare, in quanto il notaio ha minore possibilità di azione se i problemi vengono posti nell'imminenza di scadenze contrattuali quando l'acquirente dell'immobile, per fare fronte agli impegni assunti, ha l'assoluta necessità di giungere in qualsiasi modo e senza ritardi all'erogazione del finanziamento. E' il caso di ricordare, inoltre, che l'intervento preventivo del notaio in contratti di questo genere costituisce un'opportunità effettiva di ottenere consulenza giuridica ordinariamente e complessivamente compresa nel costo dell'atto notarile.