Notizie su mercato immobiliare ed economia

Una visita a Pratola Peligna, il borgo in Abruzzo dove si compra casa a 1 euro

Autori: Flavio Di Stefano, Andrea Bernabeo (collaboratore di idealista news)

Pratola Peligna è un piccolo comune dell’Abruzzo in provincia dell’Aquila che, come tanti altri borghi italiani, ha lanciato il progetto delle case a 1 euro. Qui, però, le cose stanno funzionando alla perfezione, tanto che in pochissimo tempo l’amministrazione e la cittadinanza stanno raccogliendo i frutti sperati. I taccuini e le telecamere di idealista/news hanno documentato quanto sta accadendo nel paesino abruzzese.

Il primo atto di compravendita delle case a 1 euro a Pratola Peligna è stato erogato il 15 luglio 2021 (poco dopo che idealista/news aveva parlato dell’iniziativa), ma il circolo virtuoso innescato dall’iniziativa non si è ancora interrotto, anzi. A spiegarlo è il sindaco Antonella Di Nino: “Al momento ci sono in istruttoria altri 4 atti, contemporaneamente stiamo acquisendo altre manifestazioni di interesse per la cessione di altre case a 1 euro, che poi vengono messe in vetrina dal Comune stesso”.

Pratola Peligna è tra i Comuni che hanno subìto gli effetti indiretti del terremoto dell’Aquila, per questo l’amministrazione comunale si è attivata per riceve e utilizzare i finanziamenti volti alla ricostruzione di singoli immobili o in aggregato edilizio. E, infatti, nel paese sono moltissimi i cantieri aperti. Ma nel centro storico vi sono diversi edifici in stato di abbandono che non hanno i requisiti per accedere ai fondi.

Così, per mettere in sicurezza gli edifici pericolanti, il sindaco Di Nino ha deciso di lanciare l’iniziativa delle case a 1 euro, dopo una complessa e lunga fase di censimento per individuare gli immobili in questione.

Chi acquista si impegna ad effettuare entro 3 anni i lavori di messa in sicurezza e, cosa da non sottovalutare, potrà accedere al sismabonus e quindi beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dalla legge. Inoltre, chi acquista può decidere, senza nessun tipo di vincolo imposto dal Comune, se adibire a uso commerciale o residenziale le proprietà.

Come ha spiegato l’assessore al commercio e attività produttive Paolo Di Bacco (che insieme agli architetti Sergio Pietraforte e Claudia di Girolamo dell’ufficio recupero disabitato completa la squadra che si occupa delle case a 1 euro a Pratola Peligna), “chiunque, da qualsiasi parte del mondo, può manifestare la propria volontà di acquisire un immobile semplicemente scaricando un modulo dal sito del comune e inviarlo completato in ogni campo, dopo aver visto la vetrina delle case in vendita a 1 euro con tutta la documentazione annessa”.

Etichette
case a 1 euro