Notizie su mercato immobiliare ed economia

Covid, la classifica delle città in cui gli hotel sono diventati meno costosi

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il coronavirus ha dato una forte stangata al settore turistico, facendo crollare i prezzi delle strutture ricettive un po’ in tutto il mondo. L’agenzia turistica tedesca Dertour ha stilato la classifica delle città in cui gli hotel sono diventati meno costosi a causa della pandemia. Vediamo quali sono.

Secondo quanto rilevato da Dertour, è Amsterdam, nei Paesi Bassi, la località più danneggiata dalla pandemia dal punto di vista turistico. La differenza di prezzo media tra una camera nel 2019 e nel 2020 è di ben 51,6 euro. A seguire San Francisco, in California (Usa) con 39,2 euro, Vancouver in Canada con 37,1 euro e le due località thailandesi di Bangkok e Phuket con circa 34 euro in meno.

Tra le località italiane la Capitale ha visto un calo di 25,5 euro e si piazza al 16° posto mentre al 24° troviamo Firenze dove quest’anno si pagano 23,6 euro in media in meno a camera. Venezia al 44° posto sconta invece circa 16 euro.

Tra le città spagnole abbiamo Barcellona e Madrid rispettivamente al 6° e 14° posto con rispettivamente all’incirca 32 e 26 euro in meno a camera mentre solo al 42° posto troviamo Mallorca con poco più di 17 euro in meno a camera in media. Lisbona, in Portogallo, si trova al 12° posto con un calo di 28,5 euro.

Il report completo qui.

Di seguito la top 5