Notizie su mercato immobiliare ed economia

Tutti pazzi per il lago di Garda, il covid non ha cambiato le preferenze di acquisto degli italiani

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il lago di Garda rimane sempre tra le mete più ambite degli acquirenti in cerca di una seconda casa. Dall'analisi del mercato immobiliare della sponda veneta e di quella trentina realizzata da Gabetti, emerge un quadro molto simile a quello del 2019 con quotazioni rimaste complessivamente stabili.

In entrambe le zone le quotazioni sono rimaste complessivamente stabili, con sconti in sede di chiusura delle trattative mediamente intorno al 5% e tempi medi di vendita tra i 4 e i 6 mesi per le soluzioni di recente o nuova costruzione; in Trentino, invece, gli sconti variano dal 5% all’8% e i tempi di vendita si aggirano sui 6 mesi.

Il mercato immobiliare sulla sponda veneta del Lago di Garda

Il mercato delle località della sponda veneta del Lago di Garda, nell’ultimo anno è stato caratterizzato da un andamento delle compravendite differenziato a seconda delle località, con una buona tenuta della domanda turistica.

Per quanto riguarda le specifiche località monitorate, Peschiera del Garda e Lazise si confermano in testa alle preferenze turistiche, con un totale di compravendite di abitazioni che si è attestato nel 2019 rispettivamente a 260.

La domanda turistica vede prevalere la richiesta di soluzioni in bilocale o trilocale, ville indipendenti o a schiera. In tutti i casi si prediligono immobili nuovi o recenti, ben posizionati. Non manca una percentuale di acquirenti interessata a soluzioni di pregio sul lungolago, anche se si riscontra una scarsità di offerta sul mercato, a fronte di valori che dipendono dalla specificità del singolo immobile.

La richiesta turistica prevalente è per Peschiera del Garda, caratterizzata da una buona accessibilità e servita dai principali servizi. Qui le quotazioni per le soluzioni nuove/ristrutturate fronte lago vanno dai 3.000 ai 3.500 euro al mq, mentre oscillano tra i 2.000 e i 2.300 euro al mq per le zone interne. Segue Lazise, che ha valori compresi tra i 3.500 – 3.800 euro al mq per le soluzioni fronte lago e 2.700 – 3.000 euro al mq per le zone interne. In entrambi i casi le soluzioni di pregio vista lago raggiungono valori superiori rispetto alle medie evidenziate.  La zona di Castelnuovo del Garda e limitrofi presenta quotazioni differenti in funzione delle caratteristiche dell’offerta. I valori medi per le soluzioni ristrutturate vista lago vanno dai 1.700 ai 2.200 euro al mq, che scendono a 1.300 – 1.500 euro al mq nelle zone più interne.

Valori similari per le zone interne di Valeggio sul Mincio.

Il mercato immobiliare dela sponda trentina

Entrando nel dettaglio delle varie località trentine, Riva del Garda ha visto quotazioni per le soluzioni ristrutturate vista lago che vanno mediamente dai 2.850 ai 3.200 euro al mq. Valori inferiori nelle zone interne: 2.400 – 2.700 euro al mq. Si parte da 2.000 – 2.300 euro al mq per le zone interne a Nago Torbole; le soluzioni fronte lago raggiungono invece cifre comprese tra i 2.800 e i 3.400 euro al mq. La località di Arco registra quotazioni inferiori. Per le soluzioni fronte lago, i valori si attestano tra i 2.500 e i 2.900 euro al mq, mentre per le zone interne tra i 2.300 e i 2.600 euro al mq.