Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ecosistema urbano 2020, la classifica sulle performance ambientali dei capoluoghi italiani

In vetta alla classifica ci sono Trento, Mantova e Pordenone

Wikipedia
Wikipedia
Autore: Redazione

Trento, Mantova, Pordenone, Bolzano e Reggio Emilia sono le città maggiormente impegnate a pianificare trasformazioni urbane in chiave green. A dirlo "Ecosistema urbano 2020", il report annuale sulle performance ambientali dei capoluoghi italiani stilato da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore.

Il report, il cui obiettivo è raccontare il lento cambiamento green in atto nella Penisola, ha fotografato un'Italia a due velocità. La prima più dinamica e attenta alle nuove scelte urbanistiche, ai servizi di mobilità, alle fonti rinnovabili, alla progressiva restituzione di vie e piazze ai cittadini, alla crescita degli spazi naturali; la seconda più statica con un andamento troppo lento nelle performance ambientali delle metropoli soprattutto sul fronte smog, trasporti, raccolta differenziata e gestione idrica.

In vetta alla classifica di "Ecosistema urbano 2020", che si basa sui dati comunali relativi al 2019, quindi una situazione pre-pandemia, ci sono le città di Trento, Mantova, Pordenone, Bolzano e Reggio Emilia. In fondo alla graduatoria, invece, ci sono Pescara (102esima), Palermo (103esima) e Vibo Valentia (104esima)

Tra le grandi città - dove nel complesso si registra un andamento lento nelle performance ambientali legate soprattutto a smog, trasporti e gestione idrica - si conferma la crescita di Milano (29esima), sempre più attenta alla vivibilità urbana. 

"L'Europa – ha affermato Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente –  ha destinato al nostro Paese 209 miliardi di euro, una cifra molto importante che non potrà non riguardare le aree urbane, utili anche per il raggiungimento degli obiettivi Onu sullo sviluppo sostenibile al 2030. E' qui infatti che si gioca una partita fondamentale per fronteggiare le tre crisi attuali – l'emergenza sanitaria, economica e climatica – e per vincere la sfida della modernizzazione del Paese. I dati contenuti in questa edizione di Ecosistema Urbano, relativi al 2019 e quindi ad una situazione pre-pandemia, ne sono la testimonianza più evidente. L'Italia non può mancare questa occasione irripetibile per rendere le nostre città più moderne, sostenibili e sicure". 

Qui la scheda con i dati relativi alle performance ambientali specifiche su inquinamento, raccolta differenziata, rete idrica, trasporto pubblico, mobilità, fonti rinnovabili.