Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'arte di trasformare un appartamento in una casa vacanze

Autore: Redazione

Uno dei terreni più fertili per l'utilizzo dell'home staging è sicuramente la micro ricettività. Le nostre collaboratrici dell'associazione italiana Home Stager ci presentano un ulteriore esempio di come trasformare un immobile in una casa vacanze, nello specifico un appartamento nel cuore di Bologna.

Facciamo riferimento ad un paio di argomenti che abbiamo sottolineato nel corso della rubrica staging del 2016 – a) il mercato micro-ricettivo rimane un terreno fertile e ricettivo per l’arte di preparare una casa per l’affitto, anche breve; b) alla luce di questa tendenza, l’originalità, l’italianità vince e parte di essa è senz’altro il cibo. La bravissima Federica Basalti, stager professionista powered by Staged Homes, ci fa vedere come funziona: un suo recente allestimento è stato realizzato in un appartamento nella sua città di Bologna, ed è stato destinato ad uso casa vacanze

Il concetto di arredamento di base è essenziale, il giusto per il viaggiatore e le sue esigenze che, tutto sommato, restano tali da rientrare in una sola valigia a fine soggiorno. Quindi niente grossi armadi e ingombri inutili. Per il servizio fotografico, Federica si è giocata una carta molto ben studiata: la messa in scena anche di una specialità culinaria locale! Presentata in maniera  originale, tipica, interessante – sicuramente una foto eye-catcher, per dirlo con le parole degli americani, ideatori dello staging! 

Visto ciò, lo staging di questa casa certamente non rimane in cucina! La camera da letto è stata arredata con un tocco di charme di fortissimo appeal – un arredamento romantico ma nonostante ciò essenziale, puro, pulito. Chi viaggia leggero raramente desidera ritrovarsi in un ambiente pieno, soffocante, una volta giunto alla destinazione.

Per vendere sonno, ci vuole un approccio più delicato:

Per concludere, diamo un’occhiata al salotto, con la cucina aperta. L’ambiente è stato disposto in maniera easy, aperta, pulita, giusto con un pizzico di colore, per dare calore al luogo di ritrovo della casa. Senza la messa in scena delle specialità culinarie della città, la cucina poteva anche risultare poco spettacolare. Invece è il primo punto che richiama l’attenzione di chi sfoglia l’annuncio, grazie  all’insolita e simpatica presentazione suggerita dalla stager. 

Chi vorrebbe vedere tutte le foto della casa e/o conoscere la stager dietro il progetto, vi invitiamo a contattarci ad info@stagedhomes.it e/o a visitare il nostro sito web www.stagedhomes.it.

Per ora – buon inizio settimana!