Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come risparmiare per comprare casa, sei consigli da tenere a mente

Autore: Redazione

L’acquisto di una casa comporta un investimento non indifferente. Prima di farvi fronte può essere utile adottare qualche piccolo accorgimento e risparmiare così una cifra che può essere di aiuto nel realizzare quello che spesso è il sogno della vita.

  1. Pianificare le spese: l'acquisto di una casa comporta una spesa consistente: anche nel caso in cui si decida di chiedere un mutuo bisognerà anticipare una parte in contanti. La banca infatti concede oggi, anche nei casi più favorevoli, una somma non superiore al 70-80% al valore della casa. Per questo è importante pianificare bene tutte le spese, cominciando da quelle piccole e quotidiane, controllando tutte le entrate, ma soprattutto le uscite. E' utile fissare una quota mensile per tutte le spese e cercare di attenersi al budget fissato.
  2. Confrontare i prezzi: il prezzo di un appartamento dipende molto dalla sua localizzazione: è normale che una casa in una zona più centrale e ben collegata sia più costosa di una situata in una zona periferica. E' quindi importante valutare con attenzione dove si desidera acquistare la casa, confrontando i prezzi delle diverse zone; è importante poi fare un calcolo di quanto verrà a costare la rata del mutuo.
  3. Optare per appartamenti da ristrutturare: se non si tratta di rivoluzionare l’intero immobile, scegliere un appartamento da ristrutturare può rivelarsi una scelta vantaggiosa; è bene in ogni caso fare qualche conto prima per avere un’idea abbastanza precisa dei costi e della relativa eventuale convenienza. Non bisogna inoltre dimenticare che chi ristruttura la propria casa può usufruire del bonus fiscale per gli interventi di ristrutturazione edilizia e delle detrazioni per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. Entrambe sono state prorogate al 2017 con la legge di Stabilità.
  4. Valutare le spese extra: non c’è solo il costo dell’immobile, bisogna prendere in considerazione anche tutte le spese connesse; per tale ragione, è bene stimare un 20% in più rispetto al prezzo della casa. Quando infatti acquistiamo una casa ci sono tutta una serie di imposte da corrispondere, che variano a seconda che si tratti di una prima o seconda casa e delle caratteristiche del venditore.
  5. Fare una contro offerta: nel momento in cui si è scelto un appartamento, è bene farsi consigliare adeguatamente e poi presentare una congrua contro offerta, così da riuscire a strappare un prezzo più basso. 
  6. Confrontare i mutui: paragonare i mutui offerti dalle diverse banche e valutare l’opzione più adatta alle proprie esigenze. Non bisogna inoltre dimenticare che nel momento in cui accendiamo un mutuo dobbiamo considerare una serie di spese accessorie quali: la polizza incendio e scoppio, la polizza vita, la perizia bancaria e gli interessi di preammortamento tecnico.