Notizie su mercato immobiliare ed economia

Manovra correttiva 2017, arriva il bonus casa per gli incapienti

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il Consiglio dei ministri discute il Documento di economia e finanza (Def) e con esso la manovra correttiva concordata con l’Europa. In questo contesto, si parla del bonus casa anche per gli incapienti, ossia di coloro che hanno redditi bassi. Questa fascia di cittadini, pur versando in una condizione di svantaggio economico, non pagando l’Irpef  - in quanto sotto la soglia degli 8mila euro l'anno - viene esclusa dalle agevolazioni.

Per ovviare a questa situazione, si vuole consentire alle assemblee di condominio di cedere lo sconto fiscale su ristrutturazioni (50%), risparmio energetico (65%) e interventi antisismici (fino all’85%) alle società di servizi energetici (Esco), in tal modo i condòmini potrebbero godere dei benefici fiscali attraverso uno sconto sui lavori, al di là del reddito.

Nel confermare la discussione in Consiglio dei ministri del Def e della manovra correttiva, il direttore generale del Mef, Fabrizia Lapecorella, ha spiegato che “insieme al Def verrà approvato anche un articolato provvedimento, che non solo conterrà la manovra di aggiustamento del deficit dello 0,2%, ma sarà integrato con misure a favore di interventi nei territori colpiti dal sisma, con misure che riguarderanno la finanza degli enti locali e misure di carattere espansivo per la crescita”.

Articolo visto su
agenzia (Agenzia)