Notizie su mercato immobiliare ed economia

Spese da affrontare per l’affitto della casa, Istat: “Oltre il 20% dell’esborso complessivo”

Le famiglie in affitto destinano oltre il 20% della spesa al pagamento del canone di locazione
Le famiglie in affitto destinano oltre il 20% della spesa al pagamento del canone / Gtres
Autore: Redazione

Le famiglie in affitto destinano oltre il 20% della spesa al pagamento del canone. A renderlo noto l’Istat pubblicando il report sulle spese per consumi delle famiglie nel 2018.

L’Istat, in particolare, ha sottolineato che le famiglie per le spese da affrontare per l’affitto della casa destinano oltre un quinto della loro spesa complessiva al pagamento del canone.

La composizione della spesa resta sostanzialmente immutata rispetto al 2017: è ancora l’abitazione ad assorbire la quota più rilevante (35,1% della spesa totale), seguita dalla spesa per prodotti alimentari e bevande analcoliche (18,0%) e da quella per trasporti (11,4%).

Coerentemente con le linee guida internazionali, e con i report precedenti, nella spesa per l’abitazione è compreso l’importo degli affitti figurativi, cioè la spesa che le famiglie dovrebbero sostenere per prendere in affitto un’abitazione con caratteristiche identiche a quella in cui vivono e di cui sono proprietarie, usufruttuarie o che hanno in uso gratuito. Anche al netto di tale posta, nel 2018 la spesa media familiare in termini correnti (1.982 euro) è stabile rispetto al 2017 (+0,2%).

In Italia, il 18,7% delle famiglie paga un affitto per l’abitazione in cui vive. La percentuale va dal minimo delle Isole (13,7%) al massimo del Nord-ovest (20,2%). La spesa media per le famiglie che pagano un affitto è di 399 euro mensili a livello nazionale, più alta nel Centro (461 euro) e nel Nord (420 euro nel Nord-ovest e 425 euro nel Nord-est) rispetto a Sud (316 euro) e Isole (309 euro).

La quota più elevata di famiglie in affitto si registra nei comuni centro delle aree metropolitane (27,7%) e nei comuni periferia delle aree metropolitane o con almeno 50mila abitanti (21,0%), rispetto al 14,8% dei comuni fino a 50mila abitanti che non appartengono alla cerchia periferica delle aree metropolitane. Nei comuni centro di area metropolitana si paga mediamente un affitto pari a 487 euro mensili, 83 euro in più della media dei comuni periferia delle aree metropolitane o con almeno 50mila abitanti, e 142 euro in più dei comuni fino a 50mila abitanti che non fanno parte della periferia delle aree metropolitane.

La spesa per consumi, comprensiva degli affitti figurativi, è molto differenziata in base al titolo di godimento dell’abitazione. Nello specifico, per le famiglie in affitto è 1.855 euro mensili, con l’abitazione che pesa per il 32,3%, di cui due terzi per l’affitto dell’abitazione principale, pari a oltre un quinto della spesa complessiva.